Novità a Miramare: possibili anche le visite guidate

10 Giugno 2020

TRIESTE. L’Associazione Guide Turistiche del Friuli Venezia Giulia e il Museo storico e Parco del Castello di Miramare hanno avviato una collaborazione per proporre un nuovo servizio ai visitatori del sito culturale. L’idea, proposta dall’Associazione, è di istituire una serie di visite guidate individuali a partenza fissa nei week-end di giugno. Le visite, iniziate lo scorso fine settimana, si terranno ogni sabato e domenica di giugno con la volontà di proseguire per l’estate. Partono alle 14, 15 e 16 e avranno la durata di un’ora. La guida accompagnerà il gruppo (massimo 5 persone come da disposizioni di sicurezza Covid-19) attraverso le sale del Castello e fino al parterre del giardino all’italiana.

La novità di questa proposta è che la guida conduce i visitatori anche alla scoperta del parco mentre, prima della chiusura di marzo, normalmente le visite organizzate dal concessionario dei servizi aggiuntivi Verona83 con la collaborazione dell’Associazione Guide Turistiche del Friuli Venezia Giulia prevedevano solo gli interni del Castello. Una piccola escursione richiesta dalla Direzione del Museo per far apprezzare al pubblico le novità e i lavori recentemente effettuati nel parco, per la quale le guide sono state adeguatamente aggiornate. “Abbiamo aderito con piacere alla proposta delle guide – ha detto il direttore del Museo storico e il Parco del Castello, Andreina Contessa – per dare al nostro pubblico la possibilità di conoscere curiosità e nuovi punti di vista di Miramare, da una prospettiva nuova, professionale e competente”.

“L’Associazione è felice di inaugurare questo nuovo servizio subito a ridosso dell’apertura del Museo e del parco dopo l’emergenza Covid-19 – ha commentato Francesca Pitacco, presidente dell’Associazione Guide Turistiche del Friuli Venezia Giulia -. Miramare è un’immagine iconica per i turisti, ma è uno dei luoghi più amati anche dai triestini: siamo orgogliosi quindi di raccontare a piccolissimi gruppi formati da turisti e residenti un’affascinante storia che parte da Massimiliano e arriva ai giorni nostri. Dobbiamo ringraziare la Direzione e il concessionario Verona83 per aver accolto questo nostro progetto che ci permette di tornare a lavorare in uno dei siti più belli della nostra città”.

Il costo della visita è di 7 euro (oltre al normale biglietto d’ingresso).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!