Noncello popolato di canoe

12 Luglio 2014

PORDENONE. Mentre prosegue a pieno ritmo La festa sul Nonsel, prende il via proprio domenica 13 (per poi proseguite per 8 domeniche fino al 31 agosto) l’iniziativa “Canoe sul Noncello”, promossa da: polisportiva di Montereale Valcellina, Golden Eagle, Legambiente e dal campione olimpico Daniele Molmenti, che cercherà di essere presente il più possibile compatibilmente coi propri impegni. Alle 9 e alle 11 gli istruttori accoglieranno chi vorrà cimentarsi nella discesa del Noncello in canoa. Prima illustreranno le modalità di utilizzo del natante con particolare attenzione alla sicurezza (verranno forniti i giubbini salvagente e si utilizzeranno natanti adatti anche a principianti) e poi ci sarà una discesa collettiva fino a Vallenoncello con attracco alla Vecchia Dogana. Per prenotare la lezione gratuita, scrivere una mail a corso.canoa@comune.pordenone.it o chiamare il 339-7666227.

ensemble conservatorio 2Dopo la speciale anteprima con l’UK Symphony, i Concerti Aperitivo dell’Estate in Città riprendono possesso della loro sede consueta, il Convento di san Francesco e per domenica 13 luglio (ore 11, ingresso libero) propongono una nuova produzione cameristica del Conservatorio di Udine dedicata all’Ottocento e al primo Novecento francese. Il progetto, nato all’interno della classe di Musica da Camera del prof. Franco Calabretto è stato portato con successo in tutta la regione, nei teatri e nelle scuole, per una sere di lezioni – concerto di taglio divulgativo, dedicate agli studenti delle primarie fino alle superiori, registrato e messo in onda dalla sede RAI regionale.

L’Ensemble del Conservatorio di Udine, fondato e diretto da Franco Calabretto, farà ruotare attorno alla caleidoscopica, ironica, ma strumentalmente impegnativa, Suite Il carnevale degli animali (composta da Charles-Camille Saint-Saëns nel 1886 per un organico cameristico del tutto originale), un concerto interamente dedicato a capolavori dell’Ottocento francese, ad iniziare da due raffinate creazioni di Gabriel Fauré, Fantasia per flauto e pianoforte ed Elegia per violoncello e pianoforte, per continuare con Allegro appassionato per violoncello e pianoforte di Saint-Saëns e Première Rhapsodie per clarinetto e pianoforte di Claude Debussy e terminare con i quattordici coinvolgenti numeri che compongono Il carnevale degli animali, tra le pagine di più originale e perspicace concezione della letteratura musicale moderna. Suonano Michela Franceschina e Giovanni Molaro (pianoforte), Elisa Castenetto (flauto), Yu Wang (clarinetto), Francesca Zanatta e Enrica Matellon, (violino), Federica Tirelli (viola), Anna Molaro (violoncello), Carlo De Biaggio (contrabbasso) e Annamaria Del Bianco (percussione). Ingresso libero.

Terzo spettacolo a Pordenone, della maratona per i 25 anni dei Papu organizzata con il particolare sostegno di Bcc Pordenonese, Palazzetti ed Europavimenti, inserita nell’Estate in città. Dopo “Esordi” e “Mis mas”, accolti ogni sera da un pubblico numeroso e affettuoso, nell’arena del parco di Torre (se piove nella Bastia) arriva da venerdì 11 luglio, alle 21.15, fino a domenica 13, lo spettacolo “Siamo uomini o calamari?”. Lunedì 14 l’appuntamento sarà invece alle 18 in Bastia con l’Archeopapu, lezione-spettacolo semiseria sull’archeologia con visita all’Archeomuseo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!