Natalino Balasso è Sartana, “asessore ai schei”

10 Dicembre 2015

MONFALCONE. Natalino Balasso veste il triplo ruolo di drammaturgo, regista e attore protagonista ne La Cativìssima (Epopea di Toni Sartana), spettacolo che, fresco di debutto, andrà in scena nei prossimi giorni nel circuito Ert. La Cativìssima sarà ospite domani, venerdì 11 dicembre, e sabato 12 dicembre del Teatro Comunale di Monfalcone e domenica 13 dicembre del Teatro Modena di Palmanova. Natalino Balasso – assieme a Francesca Botti, Marta Dalla Via, Andrea Pennacchi, Silvia Piovan e Stefano Scandaletti – salirà sul palco sempre alle 20.45.

La Cativissima 3_lightLa Cativìssima (Epopea di Toni Sartana) è la prima commedia di un progetto di trilogia che Natalino Balasso ha ideato per il Teatro Stabile del Veneto. La trilogia è un’epopea di un personaggio surreale e fuori dagli schemi, Toni Sartana appunto, il quale non ha mezze misure, non ha remore morali, è totalmente ignaro di ciò che significa correttezza. Ne La Cativìssima assistiamo all’ascesa di Toni Sartana, da semplice sindaco di un piccolo paese di campagna, fino ai vertici del suo partito, in seno al quale tradirà anche gli amici più fidati pur di diventare la massima carica della Regione Serenissima: Asessore ai Schei. Ma questo non gli basterà, vorrà giungere a conquistare anche la confinante Regione Giulia all’inseguimento del Potere fine a se stesso.

In questo clima da fanta-politica, in un tempo non definito, che potrebbe essere il futuro, Toni Sartana riluce come una sorta di Ubu veneto; fa ruotare gli eventi attorno a sé, istigato da una moglie, la signora Lea, che, come una moderna lady Macbeth, è forse più crudele di lui. Tutto questo, com’è prevedibile, porterà a una rovinosa caduta ma, come Ubu, Sartana ha la consistenza dei pupazzi di gomma, non si fa mai male, casca sempre in piedi.

Sabato 12 dicembre, alle ore 18.30, nel Foyer del Teatro, Natalino Balasso e gli attori dello spettacolo La Cativissima incontreranno il pubblico; l’incontro, realizzato in collaborazione con l’Associazione “Per il Teatro di Monfalcone”, è a ingresso libero. Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando la biglietteria del Teatro Comunale di Monfalcone (0481 494664) e il Teatro Modena di Palmanova (nei due giorni precedenti la rappresentazione, ore 17.-19.30, 0432 924148).

Condividi questo articolo!