Musica e neuroscienza

8 Dicembre 2015

UDINE. Anche la Nico Pepe aderisce al programma Dicembre a Udine ciclo di iniziative organizzate dal Comune: il primo appuntamento si tiene mercoledì 9 dicembre alle 18 nell’Ex-Oratorio del Cristo (Largo Ospedale vecchio), si tratta della Conferenza-Concerto “Cuore respiro e voce nell’esecuzione musicale – Il sistema vagale come chiave interpretativa della creazione artistica” a cura di Marco Toller. Beethoven e l’adagio cantabile dalla sonata per pianoforte “Patetica” diventano l’occasione per scoprire come le attuali indagini delle neuroscienze possano dimostrarsi paradigmi interpretativi utili nell’approccio all’opera d’arte musicale.

Marco Toller

Marco Toller

Respirazione, pulsazione cardiaca e vocalizzazione, nell’adattamento più recente del nostro sistema nervoso autonomo, vengono coordinate dall’attività ‘superiore’ del nervo vago, modulando la nostra risposta all’ambiente esterno attraverso la creazione di relazioni. L’incontro offrirà l’opportunità di sperimentare come queste funzioni corporee diventino un punto di partenza molto stimolante per esplorare i diversi livelli comunicativi della composizione musicale e come l’esecutore, sintonizzandosi con esse, sia in grado di far emergere un nuovo potenziale espressivo e promuovere una più cosciente qualità d’ascolto. L’ingresso alla Conferenza Concerto è aperto al pubblico.

Marco Toller, diplomato in organo, in musica corale e direzione di coro, parallelamente ha seguito il corso completo di studi presso l’Associazione Internazionale di Canto Gregoriano a Cremona. Dal 2000 ha orientato il proprio lavoro di ricerca sul suono seguendo l’approccio proposto dal “Metodo Funzionale della Voce” secondo l’Istituto di Licthenberg fondato da Gisela Rohmert e ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento. È docente di tecnica vocale ed esercitazioni corali presso la Civica Accademia d’Arte Drammatica ‘Nico Pepe’. Nel 2008 fonda il gruppo di ricerca vocale Cantiere Armonico.

Condividi questo articolo!