Mostra Altieri: ultimi giorni

27 Ottobre 2014

CORMONS. Ultimi giorni di apertura per la mostra “L’arte tra fatica e rispetto. Sergio Altieri” allestita nel Museo Civico del Territorio – Palazzo Locatelli – di Cormons. Un omaggio a uno dei grandi artisti del territorio, raccontato sia attraverso gli occhi degli amici pittori, sia attraverso le opere che per Sergio Altieri hanno un significato profondo. Dipinti e disegni che hanno segnato un passaggio, l’intensità di un pensiero, una sintesi della sua poetica espressiva. Numerosissimo il pubblico che fino ad ora ha visitato l’esposizione che offre un significativo panorama sull’attività svolta da Sergio Altieri dal 1949 a oggi con impegno e dedizione assoluti alla pittura. Uno spaccato inedito che evidenzia i tratti peculiari della sua cifra espressiva giocata sulla forza dei colori e del segno, accanto a tante opere mai state esposte prima. Una mostra che si presenta come un racconto in prima persona, focalizzato sul privato, avvolto dalla riservatezza timida e schiva che da sempre lo contraddistingue. Un racconto nel quale l’uomo e l’artista si intrecciano senza soluzione di continuità.

038Buona anche l’accoglienza riservata agli eventi collaterali l’ultimo dei quali ha visto tre fra gli autori più significativi della vita culturale della città collinare, Sergio Altieri, Ignazio Doliach e Luciano De Gironcoli, conversare con Eliana Mogorovich per ripercorrere le tappe della relazione personale e artistica  che per lunghi anni legò Altieri a Cormons attraverso la bottega di Gigi Castellani. E partendo da questa, analizzare le ricadute nell’attività creativa di altri artisti e movimenti che si svilupparono sul territorio.

Sarà possibile vedere la mostra realizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune, con il sostegno finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, della Camera di Commercio e della Provincia e la collaborazione della Biblioteca statale isontina, ancora fino al 2 novembre da giovedì a sabato dalle 16 alle 19, domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19 con ingresso gratuito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!