Monfalcone: teatro a febbraio

10 Febbraio 2014
Una scena di Pinocchio

Una scena di Pinocchio

MONFALCONE. Dopo Il malato immaginario, fra i capolavori di Molière, in scena martedì e mercoledì, il cartellone di febbraio del Teatro Comunale di Monfalcone propone molti altri lavori interessanti. Venerdì 21 febbraio, ospite della rassegna “contrAZIONI – nuovi percorsi scenici”, sarà di scena Babilonia Teatri, realtà fra le più originali e convincenti della nuova scena italiana. Il loro Pinocchio, frutto di un lungo laboratorio alla Casa dei Risvegli “Luca De Nigris” di Bologna, vede in scena alcune persone che hanno vissuto l’esperienza del coma: uno spettacolo che risponde all’istanza, tipica di Babilonia Teatri, di fare un teatro necessario, in cui la vita irrompe sulla scena con tutta la sua forza.

Assolutamente contemporanea è la commedia Fausto e gli sciacalli (in cartellone i giorni 25 e 26 febbraio), che conferma la collaborazione, dopo i successi di Grisù, Giuseppe e Maria e di Ben Hur, dei bravissimi Paolo Triestino e Nicola Pistoia con l’autore Gianni Clementi. La storia di Fausto, ex leader di un gruppo musicale popolare negli anni Ottanta che oggi si arrabatta facendo l’ambulante nei mercati rionali, assomiglia a quella del nostro paese: un paese che ha vissuto momenti di grande slancio economico ed intellettuale e che adesso è allo sbando, in cerca di speranza.

Signum Saxophone Quartet

Signum Saxophone Quartet

Ad aprire il cartellone musicale di febbraio è un appuntamento di “‘900&oltre”, la rassegna dedicata alla musica contemporanea e al Novecento storico. Nel bicentenario della nascita di Adolphe Sax, l’inventore del sassofono, venerdì 14 febbraio il Signum Saxophone Quartet propone alcune brillanti rielaborazioni di pagine sinfoniche e del teatro musicale, una sequenza di celebri capolavori da Ravel a Gershwin, da Weill a Bernstein cui si affiancano due pagine “originali” composte per questa formazione.

Lunedì 24 febbraio è invece la volta del clarinettista Alessandro Carbonare, che si presenta insieme a Elisa Papandrea (violino), Monaldo Braconi (pianoforte) e Paolo Buglioni (voce recitante) per un’affascinante “ricostruzione” dell’Histoire du soldat di Stravinskij a partire dalla rielaborazione che ne fece l’autore stesso per violino, clarinetto e pianoforte. Nella prima parte del loro programma spiccano invece pagine di Poulenc (una rarissima composizione di scena per un testo teatrale di Anouilh), Gershwin, Ives e Kuttenberger.

Biglietti in vendita presso: Biglietteria del Teatro (tel. 0481 494 664, da lunedì a sabato, ore 17-19), Ticketpoint di Trieste, Libreria Antonini di Gorizia, ERT di Udine e on line sul sito www.pointticket.it. Informazioni più dettagliate su card e biglietti su www.teatromonfalcone.it.

PINOCCHIO – Inizio prevendita: martedì 11 febbraio (il primo giorno di prevendita è riservato ai possessori di card)

900&OLTRE – Inizio prevendita: giovedì 13 febbraio (il primo giorno di prevendita è riservato ai possessori di card)

FAUSTO E GLI SCIACALLI – Inizio prevendita: sabato 15 febbraio (il primo giorno di prevendita è riservato ai possessori di card)

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!