Monfalcone: Strolic di Zorutti (1839) ritrovato e restaurato

27 Febbraio 2015

MONFALCONE. Il 1° marzo alle 17 al Teatro Comunale di Monfalcone sarà presentata la ritrovata 10^ edizione dello Strolic, datato 1839, di Pieri Zorutt (Pietro Zorutti). Lo Strolic è stato riprodotto in 300 copie anastatiche numerate, che corrispondono al testo originale e riporta in copertina la firma ad inchiostro dello scrittore friulano. All’interno si trovano due chicche che saranno lette per l’occasione dall’attore Omero Antonutti e che contengono la poesia (probabile prima scrittura) di “un’altre Gnot d’Avrîl”, in seguito musicata da Zardini come Gnot d’Avrîl. L’altra chicca “Zorutt in Aquilee” è la bellissima storia in rima di quando lo scrittore, di persona a cavallo, andava per i mercati a proporre lo Strolic e che descrive le situazioni e le persone che incontrava durante la permanenza nei luoghi.

zoruttiAll’evento saranno presenti il Sindaco di Monfalcone Silvia Altran, il Sindaco di Dolegna del Collio Diego Bernardis, un rappresentante del Comune di Aquileia, l’Assessore alla Cultura del Comune di Grado Elisa Polo, il Vice Presidente dell’Ente Friuli nel Mondo, e rappresentanti di: Società Filologica Friulana, Consulta della Cultura Friulana in Provincia di Gorizia, Pro Loco Pieri Zorutt di Dolegna del Collio, Fogolâr di Monfalcone, eccetera. A seguire il Coro Natissa di Aquileia rappresenterà l’opera Strolic, composta dal Maestro Valter Sivilotti sui testi ricavati
dagli almanacchi di Pietro Zorutti, che racchiudono una raccolta di brani narrati, cantati e musicati dei dodici mesi dell’anno.Il coro è diretto dal maestro Luca Bonutti, mentre l’accompagnamento musicale è a cura di Sebastiano Zorza, Marko Ferri e Mauro Meroi, con la partecipazione di Omero Antonutti e della cantante Dorina Leka.

Condividi questo articolo!