Monfalcone: i pittori creano sotto gli occhi dei passanti

28 Novembre 2015

MONFALCONE. Sabato 28 novembre l’arte è… in vetrina a Monfalcone con sedici artisti che si sono ritrovati in Piazza della repubblica a dipingere grandi pannelli, con disegni ispirati al tema ”Monfalcone tra Carso e mare”. Si tratta di una vera e propria performance di street art, in cui i passanti potranno osservare la creazione delle opere in tempo reale, “dialogando” con gli artisti e osservandone le modalità di lavoro. Per l’organizzazione dell’intera manifestazione l’amministrazione ha pensato ad un affidamento: la ditta vincitrice della gara è stata la ComunicArte di Trieste.

I partecipanti (Agonisticko, Calmo Davide Garbuggio, Diam, Gafuk, Luca Petaccia, KeroToo, MaloSk8, Marco Caco, Michele Nardon, Nest&Nast, rEnove, Scarpa, Slide, The Other, Utopia) sono esponenti di “arte pubblica”,una variante dell’arte contemporanea che interviene nel territorio, fuori dalla gallerie e dai musei agganciando l’attenzione del pubblico che la vive quotidianamente e ne ricava suggestioni. La performance è curata dall’artista monfalconese Mattia Campo Dall’Orto, che ha già collaborato con l’amministrazione comunale, ad esempio con la realizzazione del murale nel giardino di via Garibaldi.

I pannelli, una volta realizzati, saranno esposti in alcuni negozi sfitti nella zona del centro, e più precisamente, in Piazza della Repubblica, via S. Ambrogio, Corso del Popolo, Piazza Cavour, via Oberdan, via Duca d’Aosta (tratto compreso tra via Oberdan e Piazza della Repubblica), viale San Marco (ex Oviesse), via Roma (ex Mazzonetto) e via IX Giugno (ex Schlecker).

“Con questa iniziativa, ideata per rivitalizzare gli esercizi commerciali cittadini e la loro attività, anche quella temporaneamente sospesa – afferma l’assessore al Commercio, Paola Benes – Monfalcone conferma la sua vocazione ad essere laboratorio in continuo divenire, spazio aperto al dibattito culturale e ai linguaggi artistici contemporanei, alle voci giovani che approfondiscono la natura dell’arte contemporanea nelle piazze e nei quotidiani luoghi di ritrovo. Monfalcone – continua l’assessore – desidera dialogare con i visitatori e con i suoi stessi cittadini attraverso i colori, mostrandosi positiva, accogliente e dinamica. La cultura e l’arte, possono costituire un’interessante attrattiva per l’intero territorio monfalconese, e divenire il volano positivo per le attività economiche e commerciali, che ora si trovano in fase di contrazione, ma che, anche grazie ad eventi culturali, potranno nuovamente crescere ed espandersi”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!