Lingue minoritarie e creative Suns Europe inizia con i film

24 Novembre 2015

UDINE. Con il festival Suns Europe, il Friuli diventa il centro dell’Europa «unita nella diversità». La rassegna, nata nel 2009, quest’anno torna e raddoppia. La versione “originaria” – Suns, che prende il nome dalla parola friulana Suns, suoni – riguardante la sola produzione musicale e limitata all’Europa alpina e mediterranea si tiene quest’anno per la prima volta in Sardegna: sabato 28 novembre a Cagliari è previsto il confronto dal vivo tra band o solisti che cantano in una delle lingue minoritarie di Italia, Francia del sud, Svizzera, Austria, Slovenia, Croazia e Malta. In Friuli, invece, nasce quest’anno il primo e unico Festival europeo delle arti performative in lingua minoritaria, Suns Europe: dal 25 novembre al 12 dicembre a Udine ed in una serie di altre località friulane (Cividale, San Vito al Tagliamento, Rivignano, Cormons, Casarsa e Maniago) andrà in scena un ricco campionario della vitalità culturale e della pluralità espressiva delle produzioni cinematografiche, letterarie e musicali contemporanee realizzate nelle lingue delle minoranze linguistiche e delle nazionalità d’Europa.

Il cast di Loreak

Il cast di Loreak

Apertura mercoledì 25 novembre, con la sezione cinematografica “Mostre dal Cine”, organizzata dal CEC-Centro Espressioni Cinematografiche, che in quattro giorni proporrà una serie di proiezioni di film in basco, catalano, friulano, occitano, corso, galiziano, inuit, bretone e gallese, nonché diversi incontri con autori, attori e registi. Suns Europe – Mostre dal Cine sarà tenuto a battesimo dalla prima proiezione in assoluto in Italia di Loreak il film basco candidato agli Oscar per il miglior film straniero e da Capo e croce. La ragione dei pastori, documentario sardo premiato nel 2014 al festival Cinemambiente di Torino. Tra i titoli in cartellone figurano anche il catalano La Por di Jordi Cadena, il groenlandese Sumè – Mumisitsinerup Nipaa di Inuk Silis Høegh, il gallese Y Syrcas di Kevin Allen, l’occitano La Barma di Fredo Valla – noto anche come sceneggiatore del film di Giorgio Diritti Il vento fa il suo giro – e Âf Blu, originale opera di animazione in lingua friulana di Serena Di Blasio e Giulia Spanghero, che affronta con delicatezza il tema del rispetto della diversità. Tra le produzioni in lingua friulana anche lo spot +FigoxFurlan, +Sklet/XtremeTV di Giorgio Cantoni e Felici ma Furlans di Tommaso Pecile e Alessandro Di Pauli.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!