Meglio cento giorni da pecora che un giorno da leoni…

27 Febbraio 2015

PORDENONE. CinemazeroKIDS sabato 28 febbraio alle 15.30 e domenica 1 marzo alle 15 porta, all’ormai tradizionale appuntamento per i più piccoli, “Shaun – Vita da pecora” di Mark Burton e Richard Starzack. Solo per sabato 28, dalle 17.30 alle 19 in Mediateca a Palazzo Badini, ci sarà anche la CineMerenda con crostata e succo di frutta bio, il laboratorio creativo con i formatori di Cinemazero e il babyparking che intrattiene i bimbi introducendoli alla magia del cinema, questa volta con il Teatro delle Ombre tenuto da un formatore esperto. Per info e prenotazioni: 3920614459. Costo CineMerenda 3,00 euro a bambino. Biglietti in vendita da venerdì 27 febbraio in Mediateca o alla cassa del Cinema.

shaun_02“Shaun, vita da pecora” è un classico prodotto dallo studio di animazione Aardman realizzato in claymation, cioè con creature di plastilina filmate in stop-motion, tratto dall’omonima serie televisiva di successo. Ciò che caratterizza le produzioni Aardman, oltre la tecnica, è lo humour britannico che si esprime senza parole, attraverso azione, espressioni, situazioni comiche. Shaun, vita da pecora è l’ennesima conferma di quel talento: ci si meraviglia per l’inventiva inesauribile e la capacità di realizzare scene di slapstick degne di Chaplin – memorabili quella al ristorante, in cui le pecore, travestite da esseri umani, cercano di farsi servire il pranzo (e addentano i menù), o quella del coro improvvisato “a cappella”.

shaun_03Ogni personaggio è fortemente caratterizzato, a cominciare dal geniale e carismatico Shaun, per proseguire con tutti i personaggi della serie – il fattore, il cane Bitzer, le pecore gemelle, Hazel e Nuts, la grassa Shirley, Timmy e la sua mamma con i bigodini. Ma ci sono anche personaggi nuovi ed efficaci come l’accalappiatore Trumper e la randagia Slip. Il ritmo comico, spesso quello della farsa, è impresso dalla regia e dal montaggio, ma comincia evidentemente in una sceneggiatura che non si limita ad allungare un episodio della serie, o ad allinearne una decina, ma costruisce una storia con pathos e humour. Il risultato è un film d’animazione godibilissimo a tutte le età in cui si ride fino alle lacrime, ci si commuove, e si esce di sala saltellando sulla canzone dei titoli di coda.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!