Matteo Londero in concerto

8 Febbraio 2016

UDINE. Il cartellone “Concerti e Conferenze del Conservatorio” del mese di febbraio prenderà avvio mercoledì prossimo 10 febbraio alle 17 in Conservatorio con il recital di Matteo Londero. Il pianista gemonese, dopo aver conquistato nel dicembre 2013 il Premio “Fabris” di Trieste, ha aggiunto al suo curriculum l’altro ambìto riconoscimento dedicato agli studenti di pianoforte del “Tomadini”, la borsa di studio offerta ogni anno a partire dal giugno 2011 al miglior diplomato in Pianoforte del Conservatorio di Udine e istituita alla memoria del professor Luigi Mari, illustre uomo di cultura, didatta e musicista istriano, per decenni docente al Liceo Classico “Stellini”.

Matteo Londero, attualmente frequentante il biennio di II livello nella classe del prof. Claudio Mansutti, perfezionatosi con Daniel Rivera, Andrea Lucchesini, Eugen Indjic e Massimiliano Ferrati e già studente Erasmus in Repubblica Cèca con il prof. Lukáš Michel, ha in questi anni sviluppato una personalità pianistica in sorprendente ascesa nell’approfondimento dei valori stilistici e tecnici; il suo accattivante programma pianistico comprenderà Novelletta op. 21 n. 8 di Robert Schumann, Sonata n. 2 op. 14 di Sergej Prokof’ev e Sonata «quasi una fantasia» op. 27 n. 2 di Ludwig van Beethoven.

Il concerto, realizzato con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP, prevede ingresso libero fino ad esaurimento posti previo ritiro del biglietto in Conservatorio a partire dalle 10 di mercoledì prossimo.

Condividi questo articolo!