“Mato de guera” commuove il pubblico del Ruffo a Sacile

3 Marzo 2015

SACILE. Applausi e grande commozione al Teatro Ruffo di Sacile per l’intensa interpretazione data da Gigi Mardegan alla pièce “MATO DE GUERA”, testo scritto dal giornalista e drammaturgo veneto Gian Domenico Mazzocato e messo in scena con l’efficace regia di Roberto Cuppone nella stagione “Scenario” del Piccolo Teatro Città di Sacile.

mato-de-guera4Le vicende del fante Ugo Vardanega, tornato vivo dalle trincee della Grande Guerra per finire messo all’angolo da un’esistenza ai margini, tra le stanze del manicomio di Sant’Artemio di Treviso, hanno toccato con evidente emozione le corde del pubblico in sala, sia nella matinée riservata agli studenti delle Scuole Superiori della città, sia nella replica serale, aprendo uno squarcio di storia e di testimonianza dolorosa su temi come l’amicizia, il valore, l’eroismo, la pace. Il prezzo della vittoria è apparso quindi in tutto il suo feroce volto fatto di tragedie dimenticate, di morti senza nome, di un’intera generazione di giovanissimi soldati, che prima di tutto erano uomini, figli, mariti, braccia indispensabili nelle campagne del Veneto, con la loro antica sapienza contadina, diventati carne da cannone, da sacrificare senza scrupoli né pentimenti. Un affresco che Mardegan ha offerto senza compiacimenti, ma con la forza della verità fatta di tante storie, sublimate in un personaggio dai tratti umani sinceri e personali, e proprio per questo universali.

La serata ha anche segnato per il Piccolo Teatro l’avvio di una serie di eventi collegati al Centenario del conflitto, che porterà a Sacile dal 21 al 29 marzo, in anteprima regionale, una mostra storico-illustrativa dal titolo “IL CORRIERE DEI PICCOLI RACCONTA LA GRANDE GUERRA”. Allestita a Palazzo Ragazzoni dall’Associazione Sintesi&Cultura di Vittorio Veneto, l’esposizione sarà completata da laboratori, conferenze, visite guidate e percorsi didattici sul tema della propaganda bellica attraverso le strisce vignettate, utilizzate per la prima volta in Italia sia sulle pagine del Corrierino per l’infanzia sia nei giornali di trincea per i soldati al fronte.

Uno spettacolo-conferenza introdurrà i temi trattati domenica 22 marzo alle 18, con la partecipazione delle curatrici della mostra, insieme al gruppo di scrittura creativa dell’Ute di Sacile e alle voci del Piccolo Teatro, per un evento in esclusiva dal titolo “FUMETTI DI GUERRA: immagini e parole sulla Prima Guerra Mondiale”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!