Hack, ribelle tra le stelle

12 Luglio 2012

GRADO. Bastian contrario fin da piccola, vivendo negli anni trenta a Firenze, con due ottimi, colti genitori. A undici anni s’impuntò per andare a scuola da sola, al tempo del liceo usciva alla sera per andare al varietà; vestiti soltanto sportivi e dal parrucchiere no perché è praticamente una perdita di tempo. Ricorda con piacere e le è ancora grata la maestra Borromeo “che aveva la virtù di farci amare quello che si studiava”. Allora conobbe Aldo, il ragazzino che le chiese di giocare a palla e che, ritrovato da grande, è suo marito da 68 anni. Poi l’atletica, l’università (ma alle 5 andava a spasso, cascasse il mondo), il matrimonio nel ’44 prima della laurea, il lavoro nelle università e negli osservatori astronomici, la cattedra vinta a Trieste nel ’64 e la conduzione vincente fino al ’97. “Ancora oggi mi meraviglio quando guardo il cielo, perché vedo quei puntini luminosi così lontani e mi chiedo come siamo riusciti… a saperne tanto…. In fin dei conti, le stelle non sono che dei palloni di gas con temperatura superficiale tra i duemila e i quarantamila gradi”.

Di questo ed altro si parlerà con Margherita Hack venerdì 13 alle 18,30 nella spiaggia principale di Grado presentando il suo ultimo libro “9 vite come i gatti. I miei primi 90 anni laici e ribelli“ scritto con Federico Taddia e pubblicato da Rizzoli. E come sempre risponderà alle domande dei lettori presenti, facendosi capire da tutti per le sue straordinarie capacità di divulgatore scientifico. Al termine dell’incontro sarà festeggiata per il recente compleanno con una grande torta ed il brindisi offerto dall’Azienda Ronc Soreli di Prepotto.

La manifestazione è curata da Paolo Scandaletti e Giuliana Variola; promossa dalla regione Friuli Venezia Giulia e dal Comune di Grado, con la collaborazione di GIT, di ENEL, della Fondazione Antonveneta, dell’Azienda vini Livio Felluga e della libreria Dante. In caso di pioggia l’incontro si terrà al Cinema Cristallo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!