L’uso degli oli essenziali

21 Aprile 2015

MARTIGNACCO. I circoli femminili Cjaminin insieme e Dinsi une man, in collaborazione con “Comitato Torreano” e Gas Nogaredo-Martignacco e Fagagna (Gruppi di Acquisto Solidale) hanno organizzato per giovedì 23 aprile alle 20.30, nella sala del centro civico di Torreano (Martignacco – via di Villa Italia – adiacente campetto basket e area verde) un interessante incontro “con l’autore”. Si tratta di Marco Pighin, che illustrerà il suo “progetto siberiano”: Gli oli essenziali: come si producono e come si possono utilizzare.

La Siberia è una delle poche aree geografiche del pianeta che nel corso del Kali Yuga, l’epoca oscura, non ha conosciuto colonizzazioni sanguinose, guerre, inquinamento e sfruttamento industriale. Questo spazio geografico immenso è l’ultima parte veramente incontaminata del pianeta, portatore di una memoria pura che non è stata intaccata dalle tragedie della modernità. Gli oli essenziali oltre ad essere utilissimi nella cura delle malattie e degli squilibri psico-fisici ed emozionali possono essere anche uno strumento di indagine geofilosofica e geosacrale del territorio da cui provengono.

Marco Pighin vive in Siberia da diversi anni e sta portando avanti un progetto di scoperta delle piante aromatiche della Taiga siberiana. Durante la serata verranno presentati gli oli essenziali prodotti e verrà spiegato il suo progetto pionieristico che riesce ad unire arte alchemica della distillazione, medicina e scoperta geografica dell’Heartland il cuore vivente dell’Eurasia e delle sue tradizioni.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!