L’uomo dietro l’interprete

17 Agosto 2013

CORTINA D’AMPEZZO. La sua è una di quelle voci che suonano familiari, che riconosci subito, che ascolti da sempre. La voce dell’interprete per definizione. Da molti anni è al fianco degli ospiti stranieri di “Che tempo che fa”. Il suo libro racconta i retroscena di un mestiere sconosciuto e prezioso. Paolo Maria Noseda rivela il delicato compito che gli compete ne “La voce degli altri” (Sperling & Kupfer). L’autore sarà ospite di UNA MONTAGNA DI LIBRI, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo, domenica 18 agosto 2013, alle 21.30, al Miramonti Majestic G.H. di Cortina. Un servizio navetta collegherà l’hotel con Piazza Roma, in centro a Cortina. Un appuntamento organizzato in collaborazione con Trifoglio Boutique di Cortina d’Ampezzo.

Paolo Maria Noseda è uno dei più noti e apprezzati interpreti in Italia, oltre che traduttore, speech coach e ghostwriter. La sua voce da anni è ascoltata dagli spettatori di “Che tempo che fa”: è lui infatti l’interprete ufficiale degli ospiti stranieri di Fabio Fazio. È nato al confine fra un lago e le montagne – le frontiere, per lui, non sono mai state un problema. Ama viaggiare – con qualsiasi mezzo possibile, primo fra tutti i suoi piedi -, le lingue e la comunicazione. Tiene un seguitissimo blog sul sito della trasmissione.

IL LIBRO. Chi è l’interprete? È colui che mette in comunicazione due o più mondi, culture e lingue, con un solo obiettivo: far comprendere anche ciò che le parole non dicono. Girovago, ironico, impossibile resistergli quando inizia a raccontare la sua vita (è stato persino babysitter della figlia di Madonna, la rockstar): questo è Paolo Maria Noseda. La sua vita lavorativa è un mosaico di tessere uniche, in cui ogni incontro regala una sfumatura insolita, una prospettiva diversa, un significato nuovo. Il libro è impreziosito dai racconti dal backstage della trasmissione “Che tempo che fa” e dalla trascrizione di una conversazione inedita fra Bono Vox e Roberto Saviano. Ma non solo…

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!