Luigina Lorenzini tra le finaliste del Premio Buiese

12 Giugno 2015

MARTIGNACCO. Tra le finaliste dell’VIII edizione del Premio Internazionale Biennale di Poesia Femminile “Elsa Buiese”, premiazioni sabato 13 giugno alle 18.30 nella Sala Consiliare di Villa Ermacora di Martignacco, c’è anche Luigina Lorenzini di Vito D’Asio che ha partecipato con “Poesie aedili e altro – Un anno”.

Luigina Lorenzini classe 1972 di Pielungo di Vito d’Asio, ha scelto di scrivere gran parte della propria poesia nella lingua del luogo dove vive. La giuria del Premio composta da poete e scrittrici quali Nelvia Di Monte, Marina Giovannelli, Loredana Magazzeni, Fiorenza Mormile, Giulia Rinaldi, Antonella Sbuelz e Genny Zampa, in rappresentanza del Comune di Martignacco, ha evidenziato nel suo testo “un’alternanza fra Italiano e Friulano che evidenzia, nella pluralità delle voci, l’identità di un io poetico che sembra frangersi e al tempo stesso ricomporsi di fronte alla concretezza di un luogo che è il qui ed è l’altrove, è presenza ed è memoria involontaria.”

Ha pubblicato il suo primo libro Pavéa un’eštât – La luna tal codâr, scritto a quattro “ali” assieme a Fernando Gerometta (Edizioni Omino Rosso, PN) nel 2008. L’anno seguente è stata presentata la sua raccolta di poesie In cerca di falsamente spietata verità” (Ellerani Editore), vincitrice ex aequo del premio San Vito 2008. I suoi testi sono apparsi sull’antologia Tiara di Cunfìn (Biblioteca Civica di Pordenone, 2011), nel catalogo L’Idea e la forma – gli manca solo la parola (2012), nei libri Dagli occhi al cuore e Acqua Aria Terra Fuoco, nelle antologie Notturni di_versi – L’ozio e Notturni di_versi – La Crisi, Piccole storie d’aria Premio Culturaglobale, Premi Sant Antoni, Artiscj di ca e di là da l’aga, Agenda Friulana, Clapadoria Peravoladoria, Il Barbacan. Con Fernando Gerometta ha scritto e interpretato testi per il teatro e in musica (Premio “CEM – Scrivere in musica” 2010).

Condividi questo articolo!