Londra ricorda Monicelli anche con il film prodotto dalla Cineteca del Friuli

22 Giugno 2015

GEMONA. Anche Londra rende omaggio a Mario Monicelli nel centenario della nascita con una serie di proiezioni in diverse sale della città e a inaugurare la rassegna, martedì 23 giugno all’Istituto Italiano di Cultura, è il reportage di Gloria De Antoni I sentieri della gloria: in viaggio con Mario Monicelli sui luoghi della Grande guerra (2005-2011), prodotto dalla Cineteca del Friuli, che ha realizzato per l’occasione i sottotitoli in inglese. Nel reportage Monicelli, allora novantenne, rivede e commenta con la profondità e l’ironia che lo contraddistinguono, le immagini del suo ritorno – poche settimane prima, nell’estate del 2004 – sui luoghi friulani dove alla fine degli anni ‘50 aveva girato il capolavoro La grande guerra.

Monicelli_libroGGpAlla proiezione seguirà l’incontro con Lorenzo Codelli, vicedirettore della Cineteca del Friuli, e con Mark LeFanu, docente di Storia ed estetica del documentario all’Università di Londra (UCL). La serata è realizzata in collaborazione con CinemaItaliaUK e Twelfth Night Arts. L’omaggio è uno degli eventi per il centenario monicelliano che Cinecittà Luce ha inaugurato lo scorso dicembre a New York e ha poi portato in giro per il mondo, con ulteriori tappe a venire.

Le altre due giornate di proiezioni londinesi prevedono per mercoledì 24 giugno un doppio spettacolo nella più antica sala cinematografica del Regno Unito, il Regent Street Cinema, appena riaperto dopo il restauro, con uno dei film più amati da Monicelli, I compagni (1963), con Marcello Mastroianni, seguito da La grande guerra, con Vittorio Gassman e Alberto Sordi, che sarà riproposto domenica 28 al Genesis Cinema. Nell’ultimo appuntamento, al termine del film dialogherà con il pubblico Guido Bonsaver, professore di Storia della cultura italiana alla Oxford University e collaboratore di BBC Radio World Service.

Condividi questo articolo!