L’invenzione dei soldi

22 Agosto 2013

CORTINA D’AMPEZZO. C’è stato un tempo in cui erano gli italiani ad insegnare al resto del mondo come accedere al credito senza incorrere nell’usura, consolidare il debito pubblico e far fruttare i risparmi. Era il periodo compreso tra la fine del Medioevo e l’inizio dell’Età moderna, raccontato con appassionante profondità nel nuovo libro di Alessandro Marzo Magno, “L’invenzione dei soldi” (Garzanti). E l’Autore sarà ospite di UNA MONTAGNA DI LIBRI, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo, giovedì 22 agosto, alle 18, nel Parc Hotel Victoria di Cortina. Un’occasione per fare un viaggio nei secoli in cui l’Italia dette alla finanza moderna quasi tutti gli strumenti di cui ancora oggi si serve, come l’assegno, la girata, lo scoperto e la partita doppia. Introduce Beppe Gioia. Un incontro organizzato in collaborazione con Fondiaria SAI Zandonella.

ALESSANDRO MARZO MAGNO veneziano, è laureato in Storia veneta all’Università di Venezia. E’ stato per dieci anni caposervizio esteri del settimanale “Diario”. Ha pubblicato tra l’altro Venezia degli amanti. L’epopea dell’amore in 11 celebri storie veneziane (2010), Piave. Cronache di un fiume sacro (2010), Atene 1687. Venezia, i turchi e la distruzione del Partenone (2011), L’alba dei libri. Quando Venezia ha fatto leggere il mondo (2012).

IL LIBRO. Abbandoniamo New York e la City londinese e dirigiamoci nelle piazze e negli stretti vicoli delle città italiane, tra medioevo e prima età moderna. E’ lì che, sorprendentemente, scopriamo le origini di quella finanza che oggi incide sulle nostre vite in modo così decisivo. Proprio tra Genova, la Toscana (Lucca, Siena, Firenze) e Venezia dopo il Mille nascono le prime società multinazionali, ed è da qui che i mercanti partono per costruire colonie commerciali in tutto il Mediterraneo. Insomma, la nostra economia, dai broker di Wall Street ai più recenti investimenti della Bank of China, ha radici antiche e profondamente italiane.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!