Lezione-concerto alla Pepe

14 Dicembre 2015

UDINE. Terzo appuntamento alla Nico Pepe con Dicembre a Udine nell’ambito del programma di iniziative natalizie del Comune di Udine: giovedì 17 dicembre alle 18 all’Ex-Oratorio del Cristo (Largo Ospedale vecchio). Sandra Cossi Cecere con l’Ensamble Dramsam incontreranno il pubblico e gli allievi attori della Nico Pepe. La lezione/concerto si propone come introduzione all’articolato e complesso mondo della musica occidentale tra medioevo e rinascimento attraverso una serie di esempi musicali e di collegamenti storico/culturali. Un viaggio nella “musica antica” segnato dai timbri e dalle qualità espressive dalla serie di strumenti musicali che ne hanno caratterizzato i diversi momenti, definendo e ridefinendo il loro rapporto con lo strumento primario: la voce umana.

dramsamIl progetto “Theatrum Instrumentorum”, nella sua globalità, si propone come obiettivo la diffusione della conoscenza della musica storica occidentale – dalle sue origini sino al periodo barocco – e delle relazioni con gli ambiti culturali affini (storia, letteratura, storia dell’arte), nonché con la prassi didattica e la componente tecnologica (organologia e fisica acustica). Nello specifico, il modulo lezione-concerto intende tracciare le linee guida di un repertorio che, a partire dal periodo storico del Basso Medioevo (XI-XII secolo) giunge sino agli anni del primo barocco (XVII secolo).

Obiettivo da raggiungere, attraverso la proposizione di una panoramica di esecuzioni vocali e strumentali particolarmente rappresentativi, è avvicinare gli uditori al grande universo poetico della Musica Antica, spaziando dal repertorio liturgico legato al Patriarcato d’Aquileia, al corpus latino/tedesco dei Carmina Burana, dai brani trobadorici e della monodia devozionale delle Cantigas de Santa Maria e dei Laudarii italiani sino ad approdare alla polifonia italiana trecentesca e concludere con le splendide canzoni del primo Seicento sempre italiano. Sono previste nel corso dell’esecuzione della lezione-concerto, brevi spiegazioni dei generi musicali via via proposti legate a semplici nozioni di prassi esecutiva e ad informazioni sugli strumenti musicali che nel corso dei secoli si sono avvicendati nell’esecuzione dei vari repertori, a sottolineare l’incredibile potenzialità creativa dell’essere umano nel saper “inventare” strumenti per “fare musica” sempre nuovi. L’incontro è aperto al pubblico.

Condividi questo articolo!