Le mafie di Marsiglia

5 Luglio 2012

LIGNANO. E’ stato Massimo Carlotto, noto giallista padovano, l’ospite – al PalaPineta di Lignano – del secondo appuntamento degli Incontri con l’autore e con il vino. Hanno portato il saluto dell’Amministrazione Comunale il vicesindaco e assessore alla cultura Vico Meroi. Dopo l’introduzione di Alberto Garlini, lo scrittore veneto ha presentato il suo romanzo “Respiro Corto” edito da Einaudi. E’ Marsiglia la protagonista del libro di Carlotto dove si misurano nuove e vecchie mafie e dove le forze dell’ordine hanno difficoltà a contrastare il fenomeno malavitoso sempre più diabolico e globalizzato. Diverse sono state le domande del pubblico al noto giallista.

La parte enologica della serata è stata condotta dall’esperto di vini Giovanni Munisso, che ha presenta il Consorzio di Tutela Vini DOC Grave del Friuli insieme a Stefano Trinco “storico” enologo dell’azienda vitivinicola Vigneti Pittaro di Codroipo, presente nel lontano 1999 al primo appuntamento della prima edizione degli Incontri con l’autore e con il vino. Alla mescita del Chardonnay Mousque’ 2011 il sommelier Aldo Bini. Quindi il trasferimento al ristorante Al Cason a Marina Uno sul fiume Tagliamento. Alla cena di pesce con degustazioni dei altri vini dell’azienda Vigneti Pittaro hanno partecipato una ventina di ospiti. Nel corso della cena, lo scrittore ha raccontato alcuni simpatici episodi delle sue vacanze da ragazzo a Lignano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!