Lapponia da scoprire

9 Febbraio 2013

CIVIDALE. Dopo la prova generale friulana del concerto che l’Associazione Musicale Sergio Gaggia porterà al Quirinale domenica 10 febbraio (diretta alle 11.50 su Radio 3), Highlighst 2002/2012 si chiude a Cividale sabato 9 febbraio alle ore 21 nel Salone degli Stucchi della SOMSI con la presentazione del film, vincitore di numerosi premi, Les Feux arctiques (Le fiamme artiche, 2011) di Gretta-Garoliina Sammalniemi. La proiezione, a ingresso libero, sarà preceduta dall’intervento del professor Juha Pentikäinen, che nel 2011 portò al Museo Archeologico Nazionale di Cividale la mostra di grande successo sullo sciamanesimo e le tradizioni dell’orso. La serata suggella la serie di eventi proposti da Highlights – a partire dall’apertura con la première di Ball Games dell’ERI Dance Theatre – che hanno ripercorso e ribadito i legami che la Gaggia ha saputo creare in questi anni con alcune delle più importanti istituzioni culturali e accademiche finlandesi quali la Società del Kalevala, il Festival di Kuhmo e l’ERI.

Girato negli struggenti paesaggi autunnali della Lapponia, Les Feux arctiques racconta, a metà fra documentario e fiction, dell’avventurosa spedizione di un gruppo di esploratori francesi avvenuta nel 1838-39, a cui parteciparono anche nomi noti quali Joseph Paul Gaimard e Xavier Marmier. La guida era Lars Levi Laestadius, carismatico pastore, botanico ed etnografo lappone, fondatore di un movimento protestante tuttora esistente. Per i suoi meriti, Laestadius fu premiato con la Croce della Legione d’Onore di Francia.

Al centro dell’intervento di Juha Pentikäinen saranno le sue spedizioni etnografiche fra gli sciamani della Siberia, le tradizioni spirituali della Lapponia e il libro di mitologia lappone di Laestadius, protagonista del film. Per le sue ricerche e pubblicazioni, Pentikäinen – che è professore di etnografia nordica presso l’Università della Lapponia di Rovaniemi e l’Istituto per la Cultura Nordica, e docente all’università di Helsinki, dove ha fondato il dipartimento di Religioni Comparate – ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti internazionali fra cui, in Italia, due volte il Premio Pitré-Martino, considerato il “Nobel dell’Antropologia”. Info: 349 3245971

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!