La stagione del pubblico

30 Giugno 2013

Claudio Abbado

UDINE. Un Teatro più vicino alla sua città, pronto a raggiungere traguardi sempre più importanti. Questo è l’obiettivo del Presidente della Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine Tarcisio Mizzau, in concerto con il Sovrintendente e Direttore Artistico Musica e Danza Marco Feruglio e con il Direttore Artistico Prosa Giuseppe Bevilacqua. La Stagione 2013-2014 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine verrà quindi programmata all’insegna dell’ascolto del suo pubblico che recentemente ha espresso il suo giudizio sugli spettacoli di prosa della Stagione 2012-2013, appena conclusa. Ricordiamo che l’indagine lanciata dal Teatro per conoscere le valutazioni degli abbonati si è chiusa con 546 questionari compilati. Un numero importante, che ha segnalato il diffuso desiderio degli spettatori di far sentire la propria voce e farla considerare sulla programmazione della Stagione prossima: questo il senso della risposta corale alla sollecitazione del nuovo Direttore Artistico, Giuseppe Bevilacqua che desidera un Teatro sempre pronto ad ascoltare gli spettatori per crescere in qualità, servizi e armonia con la città.

La nuova duplice programmazione del Cartellone di Musica e Danza, firmato dal Sovrintendente e Direttore Artistico Marco Feruglio, reduce da una stagione trionfale per qualità e consenso unanime del pubblico, e del Cartellone di Prosa, firmato dal Direttore Artistico Giuseppe Bevilacqua, si concentrerà sulla qualità e su indiscussi protagonisti del panorama teatrale e musicale nazionale e internazionale.

Per la musica una nuova Stagione contrassegnata dalla presenza di ispirati solisti e di blasonate compagini sinfoniche internazionali ospiti al Teatro Nuovo Giovanni da Udine. “La cifra – illustra il Direttore Artistico Marco Feruglio – sarà decisamente l’identità e l’appartenenza culturale tra gli artisti in relazione alle scelte di repertorio. L’auspicio è inoltre quello di rinnovare nel pubblico la particolare attenzione ed emozione che nasce dalla presenza di interpreti dalla consolidata fama ed esperienza al fianco di giovani artisti che rivelano di esserne i degni eredi.”

Queste le anticipazioni che vi proponiamo:

– il concerto d’inaugurazione del 13 ottobre 2013 affidato alla Deutsches Symphonie-Orchester Berlin. Lo storico complesso che nacque come Orchestra della Radio di Berlino Ovest e che si presenterà al gran completo del suo organico di 120 elementi, sarà guidato dal suo direttore principale il direttore russo Tugan Sokhiev con la partecipazione del connazionale, il pianista Boris Berezovskij. Il programma sarà dedicato alle composizioni di tre grandi musicisti russi e sovietici del XX secolo: la Suite Scita ed il Primo concerto per pianoforte di Sergej Prokofiev, il Secondo concerto per pianoforte di Dimitrij Schostakovic e la Suite dall’ ”Uccello di fuoco” di Igor Stravinskij;

– il concerto “evento” della Stagione: il 20 febbraio 2014 Claudio Abbado con l’Orchestra Mozart per la prima volta ospiti della programmazione curata dal Giovanni da Udine. Il celeberrimo direttore ai vertici del panorama internazionale in questo ultimo mezzo secolo proprio in questi giorni viene festeggiato non solo in Italia ma in tutto il mondo per i suoi ottant’anni appena compiuti. Sotto la direzione del Maestro Abbado la “sua” Orchestra Mozart presenterà la Sinfonia n.104 “London” di Franz Joseph Haydn, il Quarto concerto per violino e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, solista Isabelle Faust, e la Sinfonia n.3 “Scozzese” di Felix Mendelssohn Bartholdy;

– il concerto del 22 aprile 2014 con il giovane direttore venezuelano “rivelazione“ Gustavo Dudamel. Pienamente proiettato ai massimi livelli del concertismo internazionale ed emblematico oltre che eccellente prodotto dello straordinario sistema educativo musicale della nazione centroamericana guiderà l’Orchestra Sinfonica di Goteborg – Orchestra Sinfonica di Svezia. L’illustre compagine scandinava si coniugherà con l’entusiasmante ed appassionata visione musicale di Dudamel nell’interpretazione di un programma dedicato alla musica di Richard Strauss, in occasione del centocinquantesimo anniversario della nascita e del compositore finlandese Jean Sibelius.

Accanto agli irrinunciabili appuntamenti dedicati al mondo della danza un altro atteso ed immancabile ritorno: l’Opera Lirica.

Vittoria Belvedere

Il programma di prosa vedrà, accanto ad alcune novità, il ritorno del Musical, in spettacoli scelti tra i più seguiti e apprezzati dal pubblico italiano. “La stagione,” – afferma il neo direttore artistico Giuseppe Bevilacqua – “pensata a partire dall’ascolto del pubblico, avvenuto attraverso diversi canali, il più possibili diretti (oltre ai questionari), è orientata al genere comico, con diverse gradazioni, su principi che rispecchiano le attese che tradizionalmente si hanno  verso un teatro municipale a vocazione regionale come il nostro. Il tema della leggerezza (intesa come la intende Calvino come “sottrazione di peso”), non significa affatto disimpegno, ma una fruizione  dove l’essere in una aspettativa ottimistica circa l’esito dei conflitti cui si assiste in scena, favorisce un pensiero, una riflessione positiva attorno al gioco delle passioni e dei problemi delle relazioni umane. Testi  in gran parte noti, interpretati da attori amati dal pubblico, disegneranno un percorso che dall’esclusione sociale e linguistica come nella celebre Commedia Musicale “My Fair Lady” che aprirà la stagione di Prosa il 14 novembre 2013, con Vittoria Belvedere e Luca Ward nella produzione del Teatro Sistina di Roma, passerà al confodersi delle identità nella sovrapposizione tra sogno e realtà, come nella commedia “Le voci di dentro”, di Eduardo De Filippo, che porteremo nell’edizione di successo di Toni Servillo, e poi all’antico tema delle ragioni dell’amore e della seduzione, e dell’antica lite tra uomo e donna, e poi ancora all’affresco storico di una società che priva gli ultimi del diritto a una vita dignitosa, fino a concludersi in una forma nuova di rapporto scena – pubblico all’insegna del sorridente e del gioioso, con gli attori, acrobati musicisti del nouveau cirque Circus Klezmer”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!