La saggezza dei Terapeuti

28 Novembre 2012

Salvatore Natoli

UDINE. Giunge al clou della programmazione annuale l’edizione 2012 del progetto Maqôr, come sempre promosso dall’Associazione don Gilberto Pressacco in sinergia con l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, la Provincia di Udine e i Comuni di Codroipo, Udine e Sedegliano e un gruppo di Banche di Credito Cooperativo apripista di un cammino culturale comune nel segno della Rusticitas. «A coronamento di una intensa attività svolta nell’arco dell’anno, fra le quali di particolare rilievo la presentazione in varie scuole del libro di Luca De Clara Incontro ad Aquileia, pubblicato dall’associazione – ricorda il presidente Flavio Pressacco – e la celebrazione dei quindici anni della scomparsa di don Gilberto con l’evento ricordo di Sabide a Sedean, si prosegue con la terza edizione di un progetto, quello dedicato ai “Terapeuti”, che ci sta particolarmente a cuore perché tocca temi attuali e al tempo stesso universali per l’esistenza dell’uomo, e perché si ricollega naturalmente alla matrice del cristianesimo aquileiese e quindi all’appartenenza e alle tradizioni più care e vicine al Friuli».

“I Terapeuti dell’anima e del corpo. Ieri e oggi. La saggezza di fronte al dolore” titola il convegno 2012, organizzato in collaborazione con Università di Udine e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Udine, a cura di Franco Fabbro – ordinario di Neuropsichatria infantile all’Università di Udine: venerdì 30 novembre (ore 14.30, Padiglione ingresso, Sala Anfiteatro, Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine), saranno a confronto tre autorevoli voci di riferimento: quelle del filosofo e saggista Salvatore Natoli, del medico e fisiologo Giovanni Berlucchi e l’ingegnere meccanico Massimo Bergamasco, ordinario di Robotica Percettiva alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Ingresso libero fino a esaurimento posti, info: www.pressacco.org

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!