La poetessa delle anime

2 Marzo 2013

SAN VITO AL TAGLIAMENTO. Il Premio “Giornata della donna 2013”, di Coop Consumatori Nordest, in programma domenica 3 marzo alle 10.30 nel Teatro Arrigoni di San Vito al Tagliamento sarà arricchito dall’incontro dedicato ad approfondire la figura della grande poetessa, Wilslawa Szymborska, a cura dell’associazione culturale Le Muse Orfane. Silvia Lorusso, drammaturgo e regista, condurrà l’uditorio attraverso un viaggio emozionale e profondo nel mondo della “poetessa delle anime”, complice la lettura di una selezione di poesie da parte di Bruna Del Zotto, con inizio verso le 11. Premiata con il Nobel nel 1996 e con numerosi altri

riconoscimenti, Szymborska è considerata la più importante poetessa polacca degli ultimi anni. In Polonia, i suoi volumi raggiungono cifre di vendita che rivaleggiano con quelle dei più notevoli autori di prosa, nonostante Szymborska abbia ironicamente osservato, nel suo componimento Ad alcuni piace la poesia (Niektorzy lubią poezje), che la poesia piace a non più di due persone su mille. Le sue opere sono contraddistinte, dal punto di vista linguistico, da una grande semplicità. Utilizza espedienti retorici quali l’ironia, il paradosso, la contraddizione e la litote, per illustrare i temi filosofici e le ossessioni sottostanti. La si può considerare una miniaturista, per le sue poesie compatte che spesso evocano ampi enigmi esistenziali. Le sue liriche toccano spesso argomenti di respiro etico che riflettono sulla condizione delle persone, sia come individui che come membri della società umana. Lo stile di Szymborska si caratterizza per l’introspezione intellettuale, l’arguzia e la succinta ed elegante scelta delle parole. Non mancano, d’altra parte, aperte denunce di carattere universale sullo stato delle cose. Ingresso libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!