La poesia dell’estate

30 Giugno 2013

PORDENONE. Non può esserci estate senza poesia. E così tornano nell’Estate in Città del Comune di Pordenone – città in cui sostano diverse esperienze poetiche che, esplorando la parola, la ravvivano e si contagiano, per poi partire verso luoghi anche lontani e ritornare accresciute di relazioni e di significato – i due appuntamenti con la Festa di poesia nel Chiostro della Biblioteca Civica, realizzati in collaborazione con Pordenonelegge. Nelle due serate si potranno ascoltare quattordici voci, alcune nuove, altre che fanno ritorno. Le loro strade a volte s’incrociano, altre disegnano traiettorie distanti, anche se tutte sono tese a cercare una parola viva, all’altezza delle gravi domande che ci attraversano, e però anche quell’intimità, quella terrestre simpatia che tiene legati, soprattutto in tempi difficili, gli esseri umani e tutte le creature. “Ascoltiamo i poeti – dicono gli organizzatori – perché proprio oggi la poesia può parlarci di più, permettendo di ritrovarci nella freschezza delle loro parole, in un dialogo che attraversa il tempo e intona il presente alle nostre voci”. Lunedì 1 luglio alle 21 protagonisti saranno: Alberto Cellotto, Roberta Durante, Rita Gusso, Andrea Longega, Maddalena Lotter, Luigi Natale, Giulia Rusconi, Giovanni Turra. Ingresso libero.

Lunedì 1 luglio prende anche il via la rassegna di teatro per famiglie a cura di Ortoteatro Il Teatro c’era una volta, che quest’anno diventa itinerante nei quartieri cittadini. Alle 21 nel Parcobaleno di Borgo Meduna il Progetto Zattera di Varese presenterà “Diavolerie!” uno spettacolo di trampoli, racconti, danza e musica. Un’ animazione che diventa un momento d’incontro e di festa, utilizzando un linguaggio semplice e divertente. A ritmo dei tamburi parte una sfilata in parata, mascherati da uccelli ed insetti, capaci di inventare immagini spettacolari ed intrattenimento. Un teatro che nasce fra la gente e dentro i loro sguardi, con una fiaba, un fuoco o un sorriso che racconta storie e leggende antiche. Ingresso libero.

Lunedì 1 luglio la rassegna Cinema sotto le stelle a cura di Cinemazero per l’Estate in Città si apre in piazzetta Calderari con il film Cha Cha Cha di Marco Risi, alla presenza del regista, che a quattro anni da “Fortapàsc” realizza un thriller-noir con un cast che conta su Luca Argentero, Eva Herzigova, Pippo Delbono e Claudio Amendola, che così lo descrive: “Si parla spesso di film di genere e di quanto bisognerebbe tornare a farne. Ecco, questo è un film di genere. Un thriller dalle atmosfere noir. Con l’eroe, la bionda e i cattivi. Avevo voglia di un film così, penso che sia il modo migliore per raccontare una fetta di questo Paese. Senza tanti moralismi. L’atmosfera è quella dei gialli anni ’40. Corso è un investigatore, un tipo solitario, attento ai particolari in maniera maniacale. Lo si potrebbe definire un “romantico”. Convinto che le cose dovrebbero andare in un certo modo, ma consapevole che quasi sempre vanno nel modo opposto: quello che conviene”. Ingresso libero, in caso di maltempo si va in Aula Magna.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!