La Panarie e l’autonomia

10 Dicembre 2014

e39d2dfe-8c8d-4809-8587-ae23ef351b29UDINE. E’ disponibile il numero 182 de “La Panarie”. In questo fascicolo si affronta il delicato problema dell’autonomia della nostra Regione, messo in discussione dalla revisione degli enti territoriali. Si transita nel sociale, con un’esperienza di volontariato svolta da studenti delle scuole superiori, la diffusione sul territorio di defibrillatori semiautomatici grazie ai progetti della Fondazione Crup e la simulazione dei dibattiti delle Nazioni Unite al CFMUnesco di Cividale.

Si completano in questo numero le storie dei portici friulani a cura dell’arch. Roberto Gentilli, mentre la storia ci porta a parlare dell’antica famiglia dei Di Prampero e dell’omonimo castello a Magnano in Riviera. Notevoli le riflessioni culturali: un importante ritratto della figura di Irene di Spilimbergo, con un dipinto attribuito a Tiziano; una riflessione sulla lingua friulana a partire da un sussidiario per le scuole curato da Lea D’Orlandi; un tuffo nella cinematografia d’essai con una approfondita analisi del film “Ida” del polacco Pawlikowski. Ma si parla anche di libri, di volatili, di flora friulana, di cucchiai di legno e squisite crème caramel. E non mancano le rubriche in lingua friulana con i contributi dal Fogolâr Furlan di Milano.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!