La mostra Oltre lo sguardo verso i “grandi numeri”

13 Gennaio 2015

GORIZIA. Un folto pubblico ha visitato la mostra “Oltre lo sguardo” durante il periodo natalizio, approfittando delle aperture straordinarie e partecipando in gran numero alle visite guidate previste nei giorni festivi. Allestita nelle sale espositive della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, la mostra continua dunque a suscitare notevole interesse: a poco più di tre mesi dall’apertura, sono infatti quasi 5 mila le persone che hanno visitato la rassegna, di cui circa 1.500 hanno preso parte alle visite guidate. Ora, concluse le Festività, la mostra prosegue con i consueti orari: venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 19.

L’esposizione traccia la storia degli atelier fotografici goriziani della Belle Époque, sapientemente ricostruiti attraverso una sequenza di immagini che offrono uno spaccato della società nell’arco temporale compreso tra il 1860 e lo scoppio della Grande Guerra. La mostra si compone inoltre di una sezione dedicata al progetto “Specchi della memoria. Gorizia e l’Isontino attraverso le foto di famiglia”, nella quale sono esposte alcune fotografie d’epoca provenienti dagli archivi di alcune famiglie isontine. Il progetto si propone di coinvolgere l’intera cittadinanza, invitata a mettere a disposizione le proprie foto d’epoca, che verranno digitalizzate e inserite in un archivio digitale, al fine di favorire la conservazione e la valorizzazione di questo prezioso patrimonio. Chi volesse contribuire può rivolgersi alla Fondazione (0481/537111, info@fondazionecarigo.it).

La mostra Oltre lo sguardo. Fotografi a Gorizia prima della Grande Guerra è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia in collaborazione con il Circolo Fotografico Isontino, il Consorzio Culturale del Monfalconese ed i Musei Provinciali di Gorizia.

Condividi questo articolo!