Metamorfosi d’una farfalla

21 Giugno 2013

PORDENONE. Un libro, una mostra e un musical per raccontare una storia vera, che tocca le corde più profonde, che apre nuovi scenari sul mistero della vita, che apre nuove prospettive e che soprattutto celebra la vita e la voglia di viverla fino in fondo con la forza di credere a se stessi, anche se questo può risultare incomprensibile o ostico ai più. Tutto questo è “Semplicemente Lei”, evento in programma sabato 22 giugno alle 18 nel Convento di San Francesco con il patrocinio del Comune di Pordenone, creato e organizzato da Alice Conco per raccontare e condividere la sua storia. Alice, dopo una vita vissuta imprigionata in un corpo maschile, cercando di adeguarsi ai modelli sociali richiesti dalla società (si è sposato ed è diventato padre), alla soglia dei 60 ha finalmente realizzato il suo più grande e contrastato desiderio: diventare donna a tutti gli effetti attraverso un’operazione chirurgica. Un percorso personale cha ha trovato espressione attraverso la pittura, esposta nella mostra “Simbolismo reale” (dove ad esempio il gabbiano si sente attratto dalla montagna e non dal mare uscendo completamente dagli schemi) che sarà visitabile già nel pomeriggio aspettando le 18, quando verrà presentato il libro (edizioni L’Orto della Cultura) e di seguito verrà in messo in scena il musical firmato Alice Conco e Paola Palmano. Semplicemente Lei diventa così un intreccio di danza (con le coreografie di Melania Polo, direttrice della scuola di danza Soul & Dance), musica (con musiche originali del gruppo Ali di Ali su testi della stessa Alice) e letture a cura di Voci in viaggio (comprese le toccanti lettere al figlio e alla madre). Significativa la metamorfosi della farfalla, che rinasce splendida a nuova vita, come ha fatto Alice, liberandosi da pregiudizi e predestinazioni. Ingresso libero.

Condividi questo articolo!