Indimenticabile Charlot

5 Febbraio 2014
Kid Auto Races

Kid Auto Races

GEMONA. Nel 2014 scoccano i cento anni dell’immortale personaggio di Charlot (“the Tramp” per gli anglofoni), icona cinematografica universale nata dalla fantasia di Charlie Chaplin, che gli ha dato volto e corpo in infinite storie, tanto da essere quasi identificato con lui. Fra le celebrazioni che si susseguiranno in tutto il mondo è previsto a Pordenone, a ottobre, un ampio omaggio delle Giornate del Cinema Muto dirette da David Robinson, che di Chaplin è il biografo ufficiale. Nell’attesa, venerdì 7 febbraio (ore 17.30), sabato 8 (ore 16) e domenica 9 (ore 15.30), a cento anni esatti dalla prima apparizione sullo schermo del Vagabondo avvenuta il 7 febbraio 1914, la Cineteca del Friuli presenta al Cinema Sociale di Gemona una selezione di quattro comiche restaurate dalla Cineteca di Bologna.

The Fireman

The Fireman

Il programma, della durata complessiva di 90 minuti, comprende proprio il titolo d’esordio del personaggio, Gara di auto per bambini a Venice, California (Kid Auto Races at Venice, Cal) di Henry Lehrman. In questo film improvvisato, girato a Venice con la Keystone di Mack Sennett nel gennaio 1914 durante una gara annuale di auto 
per bambini, si possono osservare le prime reazioni del pubblico – gli spettatori della gara – alle invenzioni comiche di Charlot. Il Vagabondo entra continuamente in campo disturbando la troupe intenta a riprendere la manifestazione e proprio da qui scaturisce la comicità. In verità, sulle prime gli spettatori appaiono sconcertati da quell’omino invadente e buffo con bombetta e bastone, i pantaloni troppo larghi (in futuro lo diventeranno ancora di più), le scarpe enormi e la giacca stretta, ma la loro perplessità si trasforma presto in autentico divertimento. Kid Auto Races at Venice segue di cinque giorni il primo film in assoluto con Charlie Chaplin, Making a Living (Per guadagnarsi la vita), uscito il 2 febbraio 1914, dove però Chaplin non appare ancora nelle vesti di Charlot.

The Immigrant

The Immigrant

Le altre comiche che si vedranno al Cinema Sociale, Charlot pompiere (The Fireman), Charlot macchinista (Behind the Screen) e L’emigrante (The Immigrant), tutte firmate da Chaplin, furono realizzate per la Mutual Film Corporation fra il 1916 e il 1917, quando Chaplin era già una star. Accanto a lui una delle sue partner storiche, Edna Purviance. Nei film Mutual, dodici in tutto, Chaplin raffina le gag, perfeziona la tecnica, esplora ulteriormente la propria destrezza fisica e la capacità di improvvisazione approdando a quella maturità artistica da cui scaturiranno i futuri capolavori. Si delinea inoltre sempre più marcatamente il ruolo dell’antagonista e del cattivo per eccellenza incarnato dall’imponente Eric Campbell, che maltratta il piccolo e fragile Vagabondo ma finisce sempre per soccombere alla sua astuzia.

Non manca una prima perlustrazione del genere drammatico, come in The Immigrant, che vede Charlot arrivare via nave negli Stati Uniti in cerca di fortuna. Ambientato in una vera caserma di vigili del fuoco, The Fireman, con un Charlot pompiere perfetto mix di inettitudine e di eroismo, ha acquisito anche un valore di testimonianza storica sui mezzi antincendio dell’epoca. Allo stesso modo, offre uno spaccato degli studi cinematografici di allora la deliziosa commedia slapstick Charlot macchinista, con Charlot/David nei panni di un indaffaratissimo quanto devastante assistente del gigantesco attrezzista Goliah.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!