In 500 alle Serate gozziane

16 Settembre 2013

VISINALE. Visinale di Pasiano ha ricordato il letterato Gasparo Gozzi, a trecento anni dalla nascita, con le Serate Gozziane svoltesi dal 12 al 14 settembre. Oltre 500 persone grazie a tre imperdibili appuntamenti sono potute tornare al Settecento per riviverne atmosfere, idee, musiche, costumi e sapori, riscoprendo al contempo la figura di questo poliedrico nobiluomo veneziano che è stato poeta, drammaturgo, impresario teatrale, insegnante e giornalista, nonché fratello di Carlo, drammaturgo anch’egli. “Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato – ha commentato Sonia Trevisan, presidente della Pro loco Quadrifoglio – e a coloro, dai volontari alle istituzioni e sponsor, che hanno reso possibile questo sogno di celebrare la figura di Gasparo Gozzi negli stessi luoghi in cui veniva in villeggiatura e nei quali scrisse diverse delle sue opere. A fianco dell’approfondimento storico abbiamo anche voluto dare modo a tutti di vivere dei momenti in compagnia, sia per gli stessi visinalesi, sia per le numerose persone arrivate da fuori paese. Siamo contenti che il nostro sforzo organizzativo sia stato apprezzato: un successo che ci sprona in vista delle prossime ricorrenze gozziane. Infine abbiamo voluto ricordare la contessa Loredana Fiorio di San Cassiano Marcello, ultima discendente del ramo friulano del Casato, che tanto ci ha aiutati nell’avvio del progetto prima di lasciarci questa estate, e un ringraziamento a Valperto degli Azzoni Avogadro che ne ha proseguito gli intenti concedendoci il parco della villa per il convegno”.

Piena la chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli (oltre 120 persone) per il concerto di musica sacra settecentesca del 12 settembre che ha aperto la rassegna, mentre il 13 settembre il convegno nel parco di villa Gozzi, al chiaro di luna, ha visto un’affluenza di altrettante persone. Il successivo aperitivo-concerto con musica profana del ‘700 ha di nuovo riempito la chiesa, mentre la cena settecentesca a lume di candela ha visto 150 commensali gustare i piatti dell’epoca a fianco di nobili veneziani in costume, in un momento conviviale che è proseguito fino a tarda notte e al quale ha partecipato anche il sindaco di Pasiano di Pordenone Claudio Fornasieri con la giunta comunale; in rappresentanza della Provincia di Pordenone Eligio Grizzo.

Le Serate gozziane sono state organizzate dalla Pro loco Quadrifoglio Visinale con il patrocinio del Comune di Pasiano di Pordenone e della Provincia di Pordenone, con il sostegno di Consorzio fra le Pro loco del Sanvitese e del Sil, Associazione fra le Pro loco del Friuli Venezia Giulia, Bcc Pordenonese, Accademia San Marco, Società Filologica friulana, Associazione culturale enogastronomica Pietro Querini, Avis comunale di Visinale, Associazione culturale Altoliventina, compagnia il Teatrozzo di Pasiano e delegazione di Pordenone dell’Accademia italiana della cucina. Cena realizzata in collaborazione con Al punto Giusto, via Santa Agnese 2 Porcia. Parte storica curata dal professore Pier Carlo Begotti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!