Il Rotaract in assemblea

11 Aprile 2014

TRIESTE. Sabato 12 aprile si terrà a Trieste l’Assemblea Distrettuale del Rotaract Club, durante la quale verrà eletto il nuovo Rappresentante del Distretto Rotaract 2060 (che comprende come area geografica Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige) per l’anno sociale 2015-2016, e il Forum internazionale “Il Rotaract: una realtà senza confini”. All’evento parteciperanno 150 soci del Rotaract Club provenienti da tutto il Nordest ma anche la dirigenza del Distretto Rotary 2060 e numerosi soci dei tre Rotary Club della provincia di Trieste (Rotary Club Trieste, Rotary club Trieste Nord e Rotary Club Muggia) padrini del Rotaract ospitante.

L’iniziativa, che si terrà nella Sala del Consiglio Comunale, prenderà il via alle 14.30 con l’Assemblea Distrettuale e l’elezione del nuovo Rappresentante Distrettuale del Triveneto. Alle 16 sarà aperto dall’intervento del Sindaco di Trieste, Roberto Cosolini, il Forum Internazionale “Il Rotaract: una realtà senza confini”, che vedrà come relatore il polacco Mikolaj Nikola Dragovic (Rotaract di Varsavia), Presidente dello European Rotaract Information Center, l’organismo che coordina le attività e le iniziative di service di tutti i rotaractiani europei.

L’evento triestino sarà inoltre l’occasione per fare un bilancio intermedio dello stato di avanzamento di due importanti service sviluppati dal Rotaract a livello nazionale: “DREAMbox” e “S.M.A.R.T. – Sclerosi Multipla Aism Rotaract project”. “DREAMbox” è il progetto sviluppato dal Rotaract Club per portare un messaggio di solidarietà, vicinanza, supporto morale nei confronti di tutti i bambini ospedalizzati e delle loro famiglie, attraverso il dono di cofanetti contenenti una serie oggetti (libri di fiabe, matite, pastelli, album da disegno, dvd, cartoni animati, salviettine, peluches, giocattoli) pensati per riaccendere quell’infanzia momentaneamente spenta dalla malattia.

“S.M.A.R.T. – Sclerosi Multipla Aism Rotaract project” è invece un service mirato all’acquisto del Sistema di Sostegno e Scarico Biodex a favore di persone affette da sclerosi multipla. L’apparecchiatura rappresenta un sistema semplice ed efficace per permettere ai pazienti affetti questa terribile malattia di riprendere a camminare su di un treadmill o su di un pavimento, sostenendo una parte del loro peso. Basandosi su di un sistema di sospensione dinamica infatti l’apparecchio mantiene costante, durante il cammino, l’entità del peso sottratto al paziente, in modo che quest’ultimo possa mantenere agevolmente una corretta postura e concentrarsi sugli esercizi da eseguire.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!