Il progetto Timeframes si sviluppa ora in tre concerti

25 Dicembre 2015
Zelda al museo (Foto Simonella)

Zelda al museo (Foto Simonella)

PORDENONE. È ancora una domenica di festa ricca di iniziative per grandi e piccini domenica 27 dicembre del Natale in Città a Pordenone. In piazza XX Settembre si gioca col Giocobimbi a cura di Mediolanum Bank, mentre al Museo Civico d’arte ci si potrà imbattere in Zelda, una strega pasticciona, con la quale ci si diverte e si imparano storie bellissime. Alle 16 comincia infatti la visita teatralizzata per famiglie e bambini dai 4 ai 7 anni con Zelda, la strega pasticciona, che aprendo un grande libro magico fa fuggire i personaggi dalle pagine: toccherà i bambini ritrovare i personaggi misteriosi tra le sale del museo e aiutare così la strega a fare ordine, rimettendoli al loro posto. Attività gratuita con prenotazione consigliata al numero 345 6454855 (Arteventi). La visita, con le stesse modalità verrà ripetuta anche domenica 3 gennaio.

Zlatko Kaucic

Zlatko Kaucic

Il progetto Timeframes a cura dell’associazione culturale Odeia, percorso dedicato alla musica libera e alla composizione istantanea coordinato e guidato dal flautista e performer Massimo De Mattia, che ha coinvolto diversi musicisti attivi sulla scena regionale, si sviluppa ora in tre concerti in cui si alterneranno musicisti di spicco nell’ambito della musica improvvisata, eventi collaterali dell’esposizione “Impressione Astratta – capolavori grafici della stamperia d’arte Albicocco” in Galleria Pizzinato, per fondare l’incontro tra segno e musica e la sincronia dell’arte con il suono.

Giovanni Maier

Giovanni Maier

Il primo appuntamento è per domenica 27 dicembre alle 16 e segna la prima preziosa occasione d’incontro per tre musicisti di rilievo internazionale: Marco Colonna ai clarinetti, Giovanni Maier al contrabbasso e Zlatko Kaučič alla batteria e alle percussioni. Marco Colonna è cofondatore del collettivo di improvvisatori I.E.M. (Improvising Experimental Machine) che organizza eventi dedicati all’improvvisazione al centro policulturale Rialto Sant’Ambrogio di Roma. All’interno

Marco Colonna

Marco Colonna

del progetto sono previste collaborazioni con nomi dell’improvvisazione di rilevanza mondiale (attiva la collaborazione con Enzo Rocco e prossima quella con Antonello Salis). Giovanni Maier dal 1989 a oggi ha partecipato a svariati jazz festival in tutto il mondo, ha suonato e inciso con molti musicisti di fama internazionale tra cui Enrico Rava, Gianluigi Trovesi, Cecil Taylor. Dal 2009 è docente di Jazz al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste. Zlatko Kaučič nativo di Postumia, in Slovenia, nel 1976 si trasferisce a Barcellona e frequenta club e festival di tutto il paese, insegna batteria alla scuola jazz “Taller de musicos”. Dal 1984 vive ad Amsterdam, dove si esibisce più volte al “North Sea Jazz Festival”. Dal 1992 è di nuovo in patria dove realizza diversi progetti musicali. Ha ottenuto il premio del comune di Brda come multi-percussionista creativo nel 2008 e nel 2011 ha ricevuto il Prešern Fund Award, il più alto riconoscimento sloveno per i traguardi culturali.

Pordenone Big Band

Pordenone Big Band

Due orchestre d’accordo per portare gli auguri di buone feste alla cittadinanza. Sono la Filarmonica Città di Pordenone e la Pordenone Big Band. Dirette rispettivamente da Didier Ortolan e Juri Dal Dan, si alterneranno sul palco di piazza XX Settembre dalle 17, creando così un botta e risposta tra i rispettivi generi: musica originale per fiati e repertorio standard jazz con un omaggio a Cole Porter. Non mancheranno brani natalizi e un paio di pezzi verranno eseguiti assieme, coinvolgendo dunque complessivamente una sessantina di musicisti.

La banda cittadina ha quasi 200 anni di storia e si compone da un organico di circa cinquanta elementi che si esibiscono anche sotto forma di ensemble di ottoni, quartetto di sax e quintetto di fiati. La Pordenone Big Band è stata fondata nel 2004 per iniziativa del pianista e compositore jazz pordenonese Juri Dal Dan. In repertorio ha brani della storia del jazz fino alla fase elettrica di Jaco Pastorius e composizioni originali di Dal Dan e Missio. Al proprio attivo ha il cd Song for Jaco, registrato negli studi di Artesuono nel 2010.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!