Il Parco archeologico di Muggia Vecchia in un libro

26 Gennaio 2016

MUGGIA. Sarà presentato giovedì 28 gennaio, alle 18, a Muggia, nella Sala Convegni del Centro culturale “Gastone Millo” a Muggia, il nuovo volumetto della Collana “Memorie” della Soprintendenza Archeologia del Friuli Venezia Giulia.

Listener (1)Edita da Luglio Editore e curata dal prof. Giuseppe Cuscito, la pubblicazione dal titolo “Il parco Archeologico di Muggia Vecchia” narra, con uno stile discorsivo piacevole alla lettura, del sito archeologico di Muggia vecchia, l’antico Castrum Muglae, diventato nel 2000 parco archeologico, che racchiude, in un insieme segnato dalla cinta muraria, quanto è rimasto, a seguito delle lotte con Trieste, del villaggio medievale alla fine del XIV secolo, momento del suo definitivo abbandono e del trasferimento dei suoi abitanti nel borgo a mare, detto Burgus Lauri, la Muggia di oggi. Unico edificio rimasto nella sua interezza, ammirabile per gli affreschi e le purissime forme, è la Basilica di S. Maria Assunta.

Il volumetto, ricco di numerose immagini, fornite dagli archivi della Soprintendenza e della Parrocchia di S. Maria Assunta in Muggia Vecchia, ma anche dalla Biblioteca civica di Trieste e dal Centro didattico naturalistico di Basovizza della Regione FVG, sarà presentato dal Soprintendente Archeologo, Lugi Fozzati.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!