Il lavoro e la satira ai tempi della Prima Guerra Mondiale

9 Marzo 2015

UDINE. Prosegue il Corso di aggiornamento “La Grande guerra, cent’anni dopo” per i docenti della Scuola secondaria di primo e secondo grado in forma di lezione aperta, destinato pure agli studenti universitari e delle scuole superiori e a quanti sono interessati alle tematiche trattate, promosso dalla rete Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione di Udine e Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione – Friuli Venezia Giulia in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale del Friuli Venezia Giulia e il Liceo Scientifico “N. Copernico” di Udine. Il corso si articola in 9 lezioni per un numero complessivo di 16 interventi.

Mercoledì 11 marzo, dalle 15.30 alle 17.30, nell’Aula Magna del Liceo Scientifico Copernico, in via Planis 25, a Udine, si svolgeranno la sesta e settima lezione.

La sesta lezione, nell’ambito del tema “I civili di fronte alla guerra 1914/1918”, prevede l’intervento del prof. Matteo Ermacora, dottore di ricerca in storia sociale e docente a contratto in Storia del lavoro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dal titolo “Il fronte interno. Il lavoro e la mobilitazione dei civili”.

La settima lezione, nell’ambito del tema “Immagini, rappresentazioni, percorsi”, prevede l’intervento del dott. Piero Delbello, direttore dell’Istituto Regionale per la Cultura istriano-fiumano-dalmata, dal titolo “Gli Unni e… gli altri. Satira e propaganda per le terre irredente”.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!