Il grande reggae a Latisana

6 Luglio 2014

LATISANA. C’è molta attesa per il più grande festival reggae italiano, il One Love Festival, giunto alla sua seconda edizione dopo quella dell’anno scorso a Chioggia. Cinque giorni di sole, mare e musica al Camping Girasole di Latisana, “location” che ha dato i natali allo storico Rototom Sunsplash. A soli 2 km dalle spiagge di Lignano e a 2,5 km dal centro cittadino, il campeggio dispone di oltre 700 piazzole spaziose e ombreggiate a manto erboso adatte ad accogliere dalla tenda più piccola al camper di grandi dimensioni.

Jimmy Cliff

Jimmy Cliff

Un festival con una Line Up internazionale, protagonisti i grandi nomi della storia del reggae. A partire da Jimmy Cliff (domenica 13 luglio, unica data italiana) che, insieme a Bob Marley e Peter Tosh, ha fatto conoscere anche ai profani la musica in levare. Una carriera cinquantennale attraverso tutte le fasi della storia musicale della Giamaica: dallo ska al rocksteady, dal reggae al digital.
Cinquant’anni di musica e ancora tantissimo da condividere e comunicare attraverso le sue liriche e ritmi. Oltre a Jimmy Cliff anche altre leggende come Max Romeo (venerdì 11 luglio) e Inner Circle (giovedì 10 luglio) accanto ai più giovani Anthony B (sabato 12 luglio), Dub Inc., Kabaka Pyramid, Askala Selassie e gli italiani Mellow Mood, Train To Roots e Mama Marjas.

Accanto ai concerti spazio, nell’Area incontri, ad eventi culturali con mostre fotografiche, workshop dedicati alla musica dancehall e reader su Bob Marley. Mercoledì 9 luglio si discute di Femminicidio. La violenza contro le donne è forse la più vergognosa fra le violazione dei diritti umani. Non conosce confini geografici, né culturali, né di benessere economico. Ne parlano Marta Pauluzzi, socia e legale dell’Associazione SOS Rosa che gestisce il Centro Antiviolenza di Gorizia, Maria Pia Covre, fondatrice e presidente del Comitato per i Diritti Civili delle Prostitute Onlus di Pordenone, referente dei progetti contro la violenza ai/alle sex workers, referente della campagna europea “Differenti Lavori: Uguali Diritti” e Silvia Pallaver, referente progetti sociali dell’Associazione Interculturale Giovanile Etnoblog, formatrice e educatrice.

Da giovedì 10 luglio a domenica 13 luglio Workshop di Dancehall con Anna Solo, Aurora Rah, Giorjah e La Fede. Venerdì 11 luglio “Ho sognato Bob Marley” con Alberto Castelli e DJ Mr DMC, che tra parole, musica e immagini ricorda il celebre artista giamaicano. Ispirato dal libro “Africa Unite – Il sogno di Bob Marley”, scritto dallo stesso Alberto Castelli e Maria Carla Gullotta, in scena ormai da diversi anni, è diventato l’occasione ideale per raccontare una figura unica e un momento irripetibile nella vicenda della musica contemporanea. Sabato 12 luglio il One Love Festival ospita la terza edizione dell’Indie Pride – Indipendenti contro l’omofobia e il bullismo omofobico, purtroppo ancora lontano da una risoluzione legislativa quanto sociale e culturale.

Dal 9 al 13 luglio per chi non riuscirà a raggiungere il festival lo streaming audio di tutti i concerti sarà in onda su www.deliradio.it

Condividi questo articolo!