Il grande dittatore di Chaplin lunedì a Cinemazero

8 Gennaio 2016

The Great Dictator - filmstillPORDENONE. “Il grande dittatore” di Charlie Chaplin è l’imperdibile appuntamento con i classici del cinema restaurati dalla Cineteca di Bologna in programma a Cinemazero lunedì 11 gennaio alle 21. La sua attualità si riscontra nelle parole usate dallo stesso Chaplin per raccontarne la genesi: “Mentre ero a metà del Dittatore cominciai a ricevere allarmanti comunicazioni da parte della United Artists. L’ufficio Hays li aveva avvertiti che stavo per cacciarmi nei guai. Anche quelli della sede inglese erano molto preoccupati all’idea di un film anti-hitleriano e dubitavano che lo si potesse proiettare in Gran Bretagna. Ma io ero deciso a tirare avanti, perché Hitler doveva essere messo alla berlina. Se avessi conosciuto gli orrori dei campi di concentramento tedeschi non avrei potuto fare Il Dittatore; non avrei certo potuto prendermi gioco della follia omicida dei nazisti. Ma ero ben deciso a mettere in ridicolo le loro mistiche scemenze sulla purezza del sangue e della razza. […] Altre lettere preoccupatissime mi furono spedite dall’ufficio di New York, per implorarmi di non fare il film, dichiarando che non sarebbe mai stato proiettato né in Inghilterra né in America. Ma io ero deciso a portarlo a termine, avessi anche dovuto noleggiare personalmente le sale da proiezione”.

Un film che tuttora sa smascherare l’orrore col più limpido dei sorrisi e il più irriducibile coraggio, mettendo il male all’angolo con il suono fragoroso delle più roboanti risate. Un film senza tempo, in cui il maestro somma e supera se stesso e, dopo i tentativi di “Tempi moderni”, per la prima volta prende di petto il sonoro e parla, per regalare alla Storia uno dei più begli appelli all’umanità che l’uomo abbia mai sentito.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!