Il Festival pianofvg proporrà una quindicina di concerti

3 Novembre 2015
Galina Chistiakova

Galina Chistiakova

Novembre mese del pianoforte per l’Associazione PianoFVG, che si appresta a inaugurare il calendario del Festival che fino al 15 dicembre presenterà una quindicina di appuntamenti da non perdere. Riflettori accesi prima di tutto sui giovani vincitori dell’ultima edizione del Concorso internazionale piano|fvg, che nel 2014 ha laureato a pari merito due talentuosi pianisti russi, Galina Chistiakova e Dmitry Shishkin, oggi protagonisti dell’itinerario musicale loro riservato con una serie di concerti nell’area del Triveneto e in Istria, affiancati anche da Andrei Ivanou, terzo Premio del Concorso e Premio Speciale CEI-Central European Initiative. A rendere ancora più ricco il programma, altri interessanti artisti ospiti, invitati a coronare una locandina internazionale realizzata grazie alla dinamica sinergia costruita con molti Enti pubblici e privati, Istituzioni ed organismi culturali impegnati a promuovere una rete di eventi di qualità. Regione, Provincia di Pordenone, Fondazione CRUP, Amministrazioni comunali ed Associazioni musicali ospiti, insieme a ITAS Assicurazioni, Banca BCC Pordenonese e Fazioli Pianoforti, sono i principali attori che affiancano l’organizzazione di PianoFVG nel coordinamento di questo cartellone, che per la prima volta valicherà i confini per due appuntamenti in Istria, grazie alla collaborazione dell’Università Popolare di Trieste e delle Comunità italiane di Buie e di Abbazia (concerti in agenda il 19 e 20 novembre).

Dmitri Shishkin

Dmitri Shishkin

Oltre alle esibizioni dei due giovani vincitori del Concorso, che suoneranno in recital solistici, talora anche condividendo lo stesso palcoscenico, nelle date di Pordenone (5 novembre), San Vito al Tagliamento (7 novembre), Spilimbergo (8 novembre), Caerano di San Marco (13 novembre) e Sesto al Reghena (14 novembre), alcune serate speciali costelleranno il Festival, come la performance di Galina Chistiakova alla Fondazione Bon di Colugna di Tavagnacco (15 novembre), l’esibizione del Premio CEI Andrei Ivanou a Opicina (Trieste), ospite dell’Associazione musicale Tabor (15 novembre) e il focus dedicato al progetto della Fondazione CRUP “Nemo propheta in patria”, con il pianista Luigi Borgo in concerto a Sacile domenica 22 novembre.

Andrei Ivanou

Andrei Ivanou

Due gli appuntamenti cameristici in programma: Črtomir Šiškovič e Luca Ferrini per un repertorio dedicato a violino e pianoforte con musiche di autori sloveni e croati nella matinée di Palazzo Ragazzoni a Sacile (domenica 8 novembre) e il duo pianistico pugliese Rosaria Dina Rizzo-Michele Gioiosa a Pordenone, in concerto a Palazzo Gregoris, sede della Storica Società Operaia (sabato 21 novembre). Durante il Festival, Shishkin e Chistiakova saranno anche impegnati in una registrazione discografica, nell’Auditorium Fazioli, per l’etichetta catalana KNS Classical, importante occasione di promozione del loro talento, offerta come premio speciale nel palmarès dell’ultimo Concorso piano|fvg che li ha visti sul podio.

E se l’avvio del programma lascerà spazio anche al ventennale della morte del sommo interprete Arturo Benedetti Michelangeli con una conferenza curata dal pianista Andrea Bambace (7 novembre), il gran finale del lungo calendario sarà al Teatro Zancanaro di Sacile, che il 15 dicembre offrirà ancora una volta il palcoscenico ideale per un festoso concerto de I Solisti Veneti, diretti dalla magistrale bacchetta di Claudio Scimone. Le musiche scelte sono tra le più adatte a concludere con brio il 2015: dalle intramontabili atmosfere delle Stagioni di Vivaldi a una serie di partiture virtuosistiche per strumenti solisti e orchestra, che porteranno alla ribalta il giovanissimo enfant prodige del violino Teofil Milenkovic, appena quindicenne ma già acclamato dalla critica e scelto dai migliori Maestri in oltre seicento concerti applauditi in tutto il mondo.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!