Il Conservatorio Tomadini con tre concerti per Natale

12 Dicembre 2015

PORDENONE. Avrà inizio lunedì prossimo 14 dicembre alle 20.45 a Pordenone, nel Duomo Concattedrale consacrato a S. Marco, un nuovo capitolo del tradizionale itinerario sinfonico-corale che il Conservatorio “Tomadini” di Udine progetta nel periodo natalizio in stretta collaborazione con l’Unione Società Corali del Friuli Venezia Giulia. L’occasione del centesimo anniversario della nascita di mons. Albino Perosa, figura illustre della creatività musicale friulana contemporanea, ha favorito l’articolata collaborazione dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Jacopo Tomadini”, diretta da Walter Themel, con ben cinque prestigiose formazioni corali regionali, al fine di riproporre un’imponente partitura del compositore di Rivignano, quella Missa Solemnis concepita nel 1976 per coro e organo su richiesta del coro di Esslingen e l’anno seguente riproposta in una versione per coro, ottoni, archi e organo.

La versione che sarà presentata in occasione della prima esecuzione pordenonese di lunedì prossimo e delle esecuzioni programmate per i giorni successivi, martedì 15 e mercoledì 16 dicembre rispettivamente nella Chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Gorizia e nella Chiesa di S. Pietro Martire a Udine, sempre con inizio alle ore 20.45, prevede una nuova orchestrazione per un nutrito organico sinfonico, integralmente ripensata a partire dal materiale originale dal compositore Daniele Zanettovich, da tempo impegnato in qualità di biografo e revisore della produzione sacra di Albino Perosa.

Il concerto, inserito nel cartellone “Nativitas 2015, canti e tradizioni natalizie in Alpe Adria”, sarà aperto da un capolavoro di raro ascolto, Concerto gregoriano per violino e orchestra, composto da Ottorino Respighi nel 1921 e caratterizzato da ampio utilizzo di citazioni dal repertorio monodico medievale. Interprete della pagina di Respighi assieme all’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Udine diretta da Walter Themel sarà il noto concertista friulano Lucio Degani; la Missa Solemnis di Albino Perosa che concluderà i tre concerti vedrà la partecipazione degli assiemi corali Cappella musicale “Albino Perosa” di Mortegliano, Cappella del Duomo di Udine, Coro femminile “San Giacomo” di Pasian di Prato, Gruppo Corale “Coral di Lucinis” di Lucinico e Coro Polifonico “Città di Pordenone”, maestro del coro Davide Pitis.

Il progetto è realizzato in collaborazione con le Unioni delle Società Corali delle Provincie di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine e dei Cori Sloveni e con il sostegno di Regione, Provincia di Udine, Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone e Cassa di Risparmio di Gorizia; il cartellone concertistico “Nativitas 2015” aderisce all’International Federation for Choral Music.

Condividi questo articolo!