Il Centro Zavrel a Kiev

1 Ottobre 2013

MORUZZO. Il Centro Internazionale di Studi per la Cultura dell’Infanzia Štěpan Zavřel con il Museo Artistico ‘Štěpan Zavřel’ di Brazzà (Moruzzo), sotto la direzione di Marina Tonzig, crea e promuove progetti a livello internazionale in collaborazione con Enti e Istituzioni, operando per valorizzare la produzione dell’artista, prestando particolare attenzione al Libro Illustrato e alle diverse forme d’Arte rivolte al Bambino. Nei giorni 11 e 12 Ottobre si tiene all’Ukrainian National Opera House di Kiev il Progetto artistico ‘Venice: Town of Hope’ nato dalla collaborazione tra il Centro ‘Štěpan Zavřel’ con la Structural Subdivision of the German-Polish-Ukrainian Society e Il Centre for Children in Need ‘Our Kids’ di Kiev, impegnati nella realizzazione di progetti di inserimento socio-culturale di bambini vittime di situazioni di disagio sociale.

Il progetto, curato da André Poddubny, si concretizza quest’anno in una performance teatrale dedicata a Venezia con protagonisti più di 50 bambini, basata sul libro Un sogno a Venezia scritto e illustrato per l’infanzia da Štěpan Zavřel, rieditato recentemente dalla casa editrice Bohem Press di Trieste con testo curato da Mafra Gagliardi. Lo spettacolo Children Save Venice è diretto dal regista produttore tedesco Volker Schlöndorff, Oscar per il miglior film straniero e Palma d’oro al 32°Festival di Cannes per il film Il tamburo di latta (1979) e con le coreografie del belga Marc Bogaerts, maestro nella contaminazione delle diverse espressioni artistiche, danza, opera, circo, pattinaggio, acrobatica.

Il progetto è condotto da riconosciuti artisti nazionali e internazionali con il supporto di insegnanti e psicologi, che attraverso un programma educativo apposito aiutano bambini con problemi di aggressività latente, traumi psicologici e problemi di comunicazione a esprimersi e a scoprire il proprio talento attraverso laboratori d’arte, musica, danza, teatro, circo, acrobatica, disegno e pittura.

Il ricavato dalla vendita dei biglietti dello spettacolo verrà dato in beneficenza al Centre for Children in Need ‘Our Kids’ di Kiev, una ‘Casa dei Bambini’ nata per accogliere bambini in difficoltà.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!