I vincitori del “Lilian Caraian” sabato in concerto

15 Maggio 2015

Aleš LavrenčičUDINE. Inserito nel cartellone “Concerti e conferenze del Conservatorio di Udine”, programmato con il sostegno di Regione e Fondazione CRUP, il tradizionale concerto dei vincitori del “Premio Fondazione Lilian Caraian” si terrà in sede sabato prossimo 16 maggio alle 17. Giunto alla ventinovesima edizione e dedicato al violino, vede anche quest’anno un lusinghiero successo del Conservatorio di Udine con il secondo premio assegnato al diciassettenne Aleš Lavrenčič, figlio d’arte, frequentante il secondo anno del triennio superiore nella classe della prof. Diana Mustea. La giuria del concorso dedicato alla memoria della pianista e pittrice triestina Lilian Caraian, presieduta da Massimo Belli e composta dalla presidente della Fondazione “Caraian” Anna Rosa Rugliano e dai concertisti e didatti Lucio Degani, Diana Mustea e Giancarlo Nadai, ha conferito il primo premio e il terzo premio agli studenti del “Tartini” di Trieste Giada Visentin e Laura Furlan; i tre premiati hanno ricevuto, oltre ai tradizionali riconoscimenti della Fondazione “Caraian”, tre borse di studio messe generosamente a disposizione dal Rotary Club Trieste e da Wärtsilä Italia.

Laura Furlan con la collaborazione pianistica di Francesca De Nardi aprirà il concerto con Sonata in mi minore KV 304 di Wolfgang Amadeus Mozart e /Calmo espressivo/ per violino solo di Pavle Merkù; a seguire il primo movimento, «Allegro con fermezza» dal Concerto in re maggiore di Aram Khačaturjan e Tema con variazioni sulla preghiera «Dal tuo stellato soglio» dal Mosè di Rossini di Niccolò Paganini nell’interpretazione di Aleš Lavrenčič, accompagnato al pianoforte dal padre, il M° Ilario Lavrenčič. La seconda parte del concerto sarà interamente dedicata alla vincitrice del primo premio, Giada Visentin, che proporrà Fantasia in si minore n. 9 di Georg Philipp Telemann, Sonata in due tempi di Ugo Amendola e «Allegro non troppo» da Sinfonia spagnola op. 21 di Éduard Lalo, pianista Sabrina Comin. Il concerto prevede biglietto d’ingresso gratuito disponibile in Conservatorio a partire dalle 10 di sabato prossimo.

Condividi questo articolo!