I sacri Diritti dell’Uomo e la valorizzazione della gioventù

20 Ottobre 2014

UDINE. Due appuntamenti ravvicina per il Club Unesco di Udine. L’occasione è data dalla celebrazione di ben tre giornate internazionali: Nazioni Unite, Arte e creatività, Gioventù.

Pertanto mercoledì 22 Ottobre, alle 16.45, nella consueta Sala “Florio” dell’omonimo palazzo in via Palladio, 8 si terrà un incontro in accordo con la LIDU (Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo) e la FIDH (Federazione Internazionale dei Diritti dell’Uomo)/ONU. La presidente del club udinese Renata Capria D’Aronco introdurrà: Vitto Claut, avvocato e presidente di CODACONS (Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori), che parlerà di Giustizia sociale: premessa essenziale per lo sviluppo dell’umanità; Antonello Adriano Quattrocchi, componente del direttivo regionale della LIDU, che si soffermerà su I diritti umani con l’ONU.

Di particolare significato sarà poi l’appuntamento di giovedì 23 ottore, quando si svolgerà la cerimonia di consegna dell’Attestato di Riconoscimento “Giovani Artisti” e “Sempre Giovani” 2014 – V Edizione. Si inizia alle 18.30 nello Storico Caffè “Contarena” di Palazzo D’Aronco, in Via Cavour, 1. Le due tematiche (Arte/Creatività e Gioventù) sono state considerate un tutt’uno “nella consapevolezza – come sarà illustrato negli interventi del direttivo Unesco – del valore della ricchezza espressiva e artistica propria delle giovani generazioni (e di tutti quelli che sono interiormente giovani) per il presente e il futuro del pianeta Terra.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!