I premi Paolo Diacono

23 Maggio 2015
Luca Corredig

Luca Corredig

CIVIDALE. Il Centro Convegni San Francesco di Cividale ha fatto da cornice alla settima edizione dell’atteso Premio Paolo Diacono, che quest’anno è stato assegnato al Ministero dell’Educazione dello Stato del Queensland (Australia), nella persona del Direttore Generale, Mrs. Tracy Corsbie, al Ministro dell’Educazione della Provincia di Cordoba (Argentina) Walter Grahovic, a Boris Rastorguev in rappresentanza del Ministro della Federazione Russa Venjiamin Kaghanov (Russia) e all’onorevole Giorgio Santuz. Il prestigioso evento ha convogliato a Cividale numerose autorità e rappresentanti delle istituzioni locali – tra cui il dott. Andrea Boemo per la Regione, l’Assessore all’Istruzione, attività sportive e ricreative della Provincia di Udine dott. Beppino Govetto e il Sindaco di Cividale, dott. Stefano Balloch – ed è stato seguito anche dall’estero grazie alla diretta streaming su http://www.direttatv.tv/news/, che ha registrato oltre 1.500 accessi da tutto il mondo.

Dopo il saluto di benvenuto del rettore dott. Prof. Oldino Cernoia, la mattinata si è aperta con un ospite d’eccezione, il dott. Luca Corredig, Community Associate al World Economic Forum di Ginevra, che ha raccontato in che modo ‘Domani saremo ciò che oggi abbiamo scelto di essere’, affrontando un tema attuale e di grande interesse nel mondo della formazione e dell’educazione scolastica, in particolare per i giovani che sono i protagonisti del futuro. E’ seguita la cerimonia di consegna del Premio Paolo Diacono alle quattro personalità individuate.

Studenti ConservatorioTomadiniLa manifestazione è stata allietata da tre intermezzi musicali eseguiti dall’Insieme di Sassofoni del Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine, diretto dal prof. Fabrizio Paoletti. Le collaborazioni messe in campo dal ‘Paolo Diacono’ in occasione del Premio sono un’ulteriore testimonianza della volontà di consolidare il radicamento sul territorio e di fare rete a livello internazionale. Il Premio è un riconoscimento attribuito annualmente dal Convitto’ a personalità che, in ragione di un ruolo o di una funzione pubblica, rappresentano una testimonianza di alto valore per il sostegno dedicato all’educazione e alla formazione dei giovani italiani e stranieri attraverso iniziative di alto valore formativo, contribuendo a mantenere alto il prestigio nel panorama nazionale e internazionale del sistema educativo in cui il Diacono si inserisce per la sua progettualità.

Il rettore del CNPD Oldino Cernoia ha rimarcato il significato del riconoscimento: “Attraverso il Premio Paolo Diacono noi esprimiamo la nostra gratitudine nei confronti di eminenti personalità legate al Convitto che si sono adoperate per sostenere l’educazione e la formazione dei giovani – ha spiegato -. In un’ottica di promozione del dialogo e dello scambio continuo tra sistemi educativi europei ed extraeuropei e nel rispetto del proprio compito educativo istituzionale, il Convitto intende investire nelle relazioni internazionali, per creare basi solide su cui gli studenti possano costruire il loro percorso individuale con ottimismo e fiducia”.

I premiati con il rettore

I premiati con il rettore

Comune il messaggio trasmesso dalle quattro eminenti figure premiate al pubblico presente: “Siamo uniti da uno scopo comune che è quello di preparare al meglio i nostri studenti ad affrontare un mondo in rapida evoluzione e sempre più globalizzato. Al centro poniamo l’importanza di comprendere altri popoli, culture diverse e nuovi punti di vista. Gli scambi di studenti e insegnanti che continueremo a realizzare, sono finalizzati a promuovere tale comprensione. Pertanto siamo orgogliosi di portare avanti una collaborazione speciale, fortemente voluta da entrambe le parti, che persegue un obiettivo condiviso: realizzare progetti di eccellenza nei settori dell’istruzione e della formazione dei giovani”.

Il Ministero dell’Educazione dello Stato del Queensland (Australia) – Direttore Generale, Mrs. Tracy Corsbie – promuove una serie di iniziative di scambio che da oltre 10 anni permettono agli studenti australiani e italiani di vivere l’esperienza di soggiorni studio indispensabili per una formazione culturale e linguistica di eccellenza. Ogni anno le relazioni tra il Queensland e il CNPD coinvolgono 80 studenti. Il Ministero dell’Educazione della Provincia di Cordoba (Argentina) – Ministro Walter Grahovic – partendo dal progetto “Studiare in Friuli” (anno 2001) ha mantenuto i contatti con il CNPD e con il Ministero della Pubblica Istruzione favorendo una serie di scambi riservati a studenti e docenti che, anno dopo anno, hanno permesso di consolidare i rapporti di collaborazione creando una solida rete comunicativa che lega i due Paesi e le comunità di riferimento. Il Ministero dell’Educazione di Mosca – Boris Rastorguev per il Ministro Kaghanov – grazie alle relazioni che il Convitto intrattiene con il Ministero offre agli studenti delle scuole annesse la possibilità di realizzare progetti culturali ed educativi e scambi linguistici con la Russia, nonché di partecipare a campus internazionali, dove giovani di diversa provenienza hanno l’occasione di condividere esperienze e cimentarsi in attività formative finalizzate allo studio della lingua e della cultura russa.

L’onorevole Giorgio Santuz, già Ministro della Repubblica, ha maturato la sua esperienza accademica come docente del “Paolo Diacono”. Tra i molti prestigiosi incarichi ricoperti va annoverato anche quello di presidente dell’Ente Friuli nel Mondo: in tale ruolo ha avuto il merito di sostenere le progettualità di scambio a favore degli studenti provenienti da famiglie friulane all’estero (progetto “Studiare in Friuli” e progetto “Visiti”).

Condividi questo articolo!