I due volti della Moda

5 Dicembre 2013

_MRT5440PORDENONE. Dove finisce l’artigianato e dove comincia l’arte? Fiber art, textile art, soft sculpture, art fabric sono tutti nomi inglesi che non hanno ancora trovato una soddisfacente traduzione nella lingua italiana. La traduzione “arte tessile” implica un sottinteso di manualità artigiana che è ben lungi da connotare le opere che appartengono a questa corrente artistica. Permane la definizione “fiber art” ormai internazionalmente riconosciuta alla quale si riferiscono anche tutti gli artisti italiani attivi in questo settore. Per fiber art (malamente tradotto con arte della fibra) si intende non la tecnica di produzione di tessuti ma quel medium di espressione e creatività artistica che fa riferimento alla tecnica dell’intreccio primario della tessitura e/o all’uso della fibra in tutte le sue varie forme (filata, grezza, come riferimento archetipico, o a livello concettuale).

Ed è in questo ambito che l’Associazione Arti Tessili opera, attraverso l’indagine, la ricerca, seminari, workshop e diversi Premi. In particolare – aspettando la 9° edizione del Premio Valcellina che si inaugurerà a Maniago nell’aprile 2014 – nel suggestivo Convento di San Francesco il 6 dicembre alle 15 ci sarà un seminario di approfondimento dal titolo “Le duplici valenze della moda”. Nell’occasione verrà presentata la tesi di dottorato vincitrice della 2° ed. del Premio laFilanda dal titolo ”Il sistema dell’apparire a Treviso nei secoli XVI-XVII. Forme e semantica dell’abbigliamento cittadino” di Francesca Piovan, premio assegnatole per l’accurata ricerca, per l’uso delle fonti, alcune delle quali inedite, per la completezza e l’organicità del quadro bibliografico utilizzato, per la qualità e scorrevolezza espositiva che rende agevole la lettura del testo, per il consistente apparato iconografico.

_MRT6113Al seminario esporranno Francesca Piovan, autrice della tesi vincitrice, che farà una panoramica dell’abbigliamento veneto sec XVI – XVII, Tiziana Ribezzi, curatrice del Museo Etnografico di Udine, che analizzerà gli elementi di derivazione borghese nell’abbigliamento friulano nel sec. XVIII e Vanna Romualdi, docente di Cultura Tessile presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna – Accademia partner del Premio Valcellina – che segnalerà le interpretazioni dell’abbigliamento antico nell’arte contemporanea.

Assieme al Premio Valcellina il Premio LaFilanda costituisce un’importante tappa del percorso che da oltre venticinque anni l’Associazione Le Arti Tessili di Maniago esplora con costanza e convinzione, al fine di diffondere la conoscenza delle molteplici e variegate forme che ha assunto e assume il linguaggio tessile. Il Premio LaFilanda, istituito assieme all’Assessorato alla Cultura del Comune di Maniago, mette in palio la pubblicazione nella collana I Sugheri edita dall’Associazione Le Arti Tessili di una tesi di laurea inedita su aspetti storici, artistici e antropologici della cultura tessile ed è rivolto ai giovani studiosi che hanno fatto di questi temi l’oggetto del loro percorso universitario e abbiano dedicato la loro tesi di laurea triennale, specialistica o di dottorato.

Nel frattempo sono aperte fino al 31 dicembre 2013 le iscrizioni per il Premio Valcellina – Concorso internazionale d’Arte Tessile Contemporanea dedicato in questa nona edizione al tema del doppio e alla sua suggestiva complessità tra l’immaginario e il reale a cui possono partecipare giovani fiber artists under 35. Per info: http://www.leartitessili.it/premio-valcellina-valcellina-award/.

immagine edizioni precedenti 2Ma le Arti Tessili non si fermano qui, previste per il 2014 altre iniziative “Aspettando il Premio”: Progetto M.A.T.S. – (Maniago Arte Tessile a Scuola) – INTRECCI che prevede interventi e laboratori. Gina Morandini esporrà la relazione Manufatti tessili: testimoni di storia. Questo argomento, esposto con l’ausilio di immagini, evidenzierà come i diversi manufatti tessili, espressione d’arte e di moda, si sono evoluti e profondamente modificati nel tempo in rapporto ai grandi mutamenti sociali, alle nuove tecnologie e ai nuovi mercati. Laboratori nelle scuole con Caterina Gabrielli ed Elena Sanguankeo. Oltre a questo progetto attesissima la Mostra al Parco 2 di Pordenone “Valcellina Collection” che esporrà alcune tra le opere di artisti che hanno partecipato, da tutto il mondo alle edizioni precedenti del Premio Valcellina.

Infine tra dicembre 2013 e aprile 2014 nella sede Le Arti Tessili sarà proposto un ricco programma di laboratori tessili e non solo – Feltro avanzato, Arazzi, Sartoria origami, Bondage, Carta di Seta, Tintura Naturale, Crochet tridimensionale – tenuti da docenti qualificati.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!