I Concerti del giovedì

19 Febbraio 2013

TAVAGNACCO. Ritorna a Tavagnacco l’atteso appuntamento con la stagione concertistica “I concerti del giovedì”, fortemente voluta dall’amministrazione comunale di Tavagnacco in collaborazione con il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine e la Pro Loco di Tavagnacco. Giunta alla sua nona edizione, seguita sempre da un numeroso e appassionato pubblico, la stagione conterà cinque serate, tutte rigorosamente di giovedì, e si aprirà il 21 febbraio con il celebre quintetto a fiati Slowind formato dalle prime parti dell’Orchestra Filarmonica Slovena. Il 28 febbraio saranno protagonisti i giovani musicisti del Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine” con il duo d’arpe formato da Tadeja Krali e Jelena Engelhardt e il Quartetto Tetradico (Gloria Tubaro violino, Francesco Commisso, Alessandra Commisso, viola, Ilaria Del Bon, violoncello). La stagione proseguirà il 7 marzo con un concerto di musica antica tenuto dall’Ensemble Dramsam e dal titolo “La quatre saisons – le quattro stagioni dell’amor cortese”. Il 14 marzo sul palco salirà il trio di musica barocca del Conservatorio di Udine: Fosca Briante al flauto traverso, Valentina Russo, violino e Daniele Parussini, clavicembalo. Chiuderà la stagione una prima esecuzione dell’Insieme Strumentale Italiano Mikrokosmos che, in formazione di sestetto (Claudia Grimaz soprano e voce recitante, Daniela Brussolo flauto, Piero Ricobello clarinetto, Paola Selva chitarra, Francesca Favit violoncello e Fabio Serafini contrabbasso), proporrà “Orient-Express”, un viaggio musicale nell’Europa degli anni 1883-1914.

Tutti i concerti si terranno al Centro Civico di Tavagnacco in via della Madonnina, con inizio alle ore 20.45. L’ingresso è libero fino alla capienza massima della sala.

Questo il programma che sarà eseguito dal Quintetto Slowind (composto da: Paolo Calligaris, fagotto; Jurij Jenko, clarinetto; Aleš Kacjan, flauto; Matej Šarc, oboe; Metod Tomac, corno): Domenico Scarlatti (arr. Dinu Lipatti), due sonate; Wolfgang Amadeus Mozart, Adagio e allegro KV 594; Darius Milhaud, Le cheminée du Roi René; Nina Šenk, Augenblicke (sguardi); Alexander von Zemlinski, Humoresque; Paul Hindemith, Kleine Kammermusik.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!