Grande guerra: una mostra e altri eventi a Spilimbergo

7 Febbraio 2015

SPILIMBERGO. Si concluderà l’8 marzo la mostra “Ermada 1914 – Voci di guerra in tempo di pace” allestita a Palazzo Tadea nel Castello di Spilimbergo. Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario della Grande Guerra, che il Comune di Spilimbergo ha organizzato con il contributo della Regione, e la collaborazione dell’Associazione Socio-Culturale Gruppo Ermada Flavio Vidonis. Durante il primo conflitto, il Monte Ermada, nel territorio di Duino Aurisina, apparteneva all’Impero austro-ungarico e costituì un insuperabile baluardo contro il quale si infransero, senza successo, gli assalti dei soldati italiani. La mostra racconta quegli eventi, a partire dalle prime fasi del conflitto mondiale, con l’esposizione di immagini, ricostruzioni plastiche e reperti bellici che rappresentano in modo drammatico e realistico la vita dei soldati in guerra. Sarà presente inoltre un’interessante esposizione filatelica intitolata “I canti della Grande Guerra, realizzata dall’appassionato ricercatore filatelico spilimberghese Bruno Marchesin.

In calendario anche alcuni appuntamenti. Domenica 22 febbraio, alle 17, “Tornare dalla guerra”, un incontro con Anna Maria Breccia Cipolat e con il Magg. Gen. Medico Antonio Santoro dell’A.N.S.M.I. Associazione Nazionale Sanità Militare Italiana. Domenica 1 marzo, sempre alle 17, “Siamo pietre e ombra 1914-1918”. Proiezione del video realizzato dalle produzioni televisive dell’Ufficio stampa della Regione. Interverrà il regista Giorgio Gregorio.

La mostra rimarrà aperta ogni venerdì dalle 16 alle 19 e ogni sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!