Grado Giallo: come si scrive un romanzo criminale

21 Settembre 2013

GRADO. Conto alla rovescia per iscriversi a una delle grandi novità della 6^ edizione del festival Grado Giallo (4-6 ottobre sull’Isola del sole), il Workshop di Crime Writing, laboratorio su come si scrive una “crime story” sia dal punto di vista narrativo, sia da quello criminologico, per dare ai partecipanti tutti gli elementi per impostare al meglio un “romanzo criminale”.

Docenti alcuni tra i più quotati esperti italiani, tutti membri della Società Italiana Criminologi: Simone Montaldo, specializzato in psicodiagnostica e valutazione psicologica ed esperto in tecniche di interrogatorio, coautore della sceneggiatura del film “Mary Bright” attualmente in fase di preproduzione; Armando Palmegiani, esperto della scena del crimine, si è occupato di molti casi di cronaca, tra i quali, la bomba di via dei Georgofili, nel 1993 a Firenze, l’omicidio di Marta Russo, l’omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. E’ anche coautore di “Un mostro chiamato Girolimoni” (2011) e “Morte a Via Veneto” (2012) e il suo intervento sarà incentrato su ‘Morte a via Veneto, il caso Wanninger’; Alessandro Gamba, criminologo investigativo, esperto in tecniche di investigazione convenzionale e studioso in materia di antropologia criminale, si è occupato in particolare del lavoro di Cesare Lombroso.

Dunque tre professionisti di livello per un workshop di altissimo profilo, unico in Italia a unire le tecniche narrative a quelle criminologiche. Il laboratorio si terrà sabato 5 e domenica 6 ottobre 2013 nell’Auditorium ‘Biagio Marin’ – via Marchesini 31, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Il corso si articola in tre moduli formativi: 1. Profiling e tecniche di interrogatorio; 2. Tecniche di investigazione convenzionale; 3. Scena del crimine (criminalistica). I tre moduli sono trattati in funzione della applicazione alla scrittura creativa con lo scopo duplice di fornire nozioni operative che evitano allo scrittore di cadere in errori grossolani, e dare spunti creativi basati sull’esperienza reale di chi lavora concretamente col crimine in termini investigativi, analitici e peritali. Alla parte teorica viene affiancata una parte pratica connessa all’uso degli strumenti criminalistici e all’analisi di casi reali. Il corso è a numero chiuso (max 40 persone), la partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria mediante compilazione del modulo disponibile sul sito http://www.gradogiallo.it/programma/ (in fondo alla pagina) da trasmettere per posta elettronica a cultura@comunegrado.it dal 22 al 30 settembre 2013 (le iscrizioni pervenute prima del 22/9 saranno cestinate). Al termine verrà consegnato l’attestato di partecipazione.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!