Folkest va a Capodistria

16 Luglio 2014

Edoardo-De-Angelis-bnCAPODISTRIA/CORDENONS. La presenza di Folkest a Capodistria, grazie al’AIAS e alla comunità Italiana, è una più che ventennale consuetudine e anche questa edizione 2014 non si smentisce per la qualità dell’appuntamento. Infatti sarà in scena mercoledì 16, nella cornice suggestiva di Palazzo Gravisi Buttirai in pieno centro storico della città istriana, Edoardo De Angelis. Nel suo nuovo spettacolo il cantautore romano ha raccolto alcune fra le sue più belle canzoni dedicate alla donna e ha dato vita a “Non ammazzate Anna”, un cd ed un concerto nati dalla viva esigenza di dire basta alle tante violenze che le donne subiscono ormai quotidianamente. Al suo fianco sul palco due artisti protagonisti, anche individualmente, di percorsi artistici e musicali di spessore e prestigio: al pianoforte Primiano Di Biase, raffinato ed esperto compositore e pianista dell’area etno-jazz; alle percussioni, Marco Testoni, compositore e strumentista poliedrico, autore di musica per immagini.
La canzone che dà il titolo allo spettacolo è “Non ammazzate Anna”, un brano pubblicato da De Angelis per la prima volta nell’album “Edoardo De Angelis”, (Polydor, 1978) e ripreso successivamente, con un nuovo arrangiamento, nell’album “Il coraggio delle parole”, (D’Autore, 2002). Le altre canzoni del concerto fanno parte del repertorio del cantautore romano, tra le molte che descrivono e raccontano la figura femminile come un mondo certamente diverso da quello dell’uomo, ma come un universo da scoprire, riconoscere, rispettare e amare.

https://www.youtube.com/watch?v=mujsVd5lu3E

Per quanto riguarda la sua programmazione al di qua dei confini nazionali, Folkest approda mercoledì a Cordenons, appuntamento reso possibile – come tutti gli altri della fase decentrata del Festival – anche grazie al contributo della Regione, della Fondazione CRUP, sotto l’alto patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Ministero della Cultura della Slovenia, dell’Unesco e delle province di Udine e Pordenone e di sponsor come Generali, Eurotech, Vini di Castelcosa e FriulPromo.

Ne sarà protagonista il Branco Selvaggio, formazione incentrata sulla carismatica figura del leader Ricky Mantoan (chitarrista di lungo corso, maestro della Rickenbacker e della pedal steel guitar che grazie al suo personalissimo stile ha attirato l’attenzione anche di grandi della musica americana come Roger McGuinn, Gene Parsons, Chris Hillman, Skip Battin e John York), la band propone un concerto che si articola su una serie di composizioni originali di Ricky: sicuramente una delle più significative realtà europee della country-music. Ritornano a Folkest dopo l’uscita del loro ottimo ultimo disco, “Ridin’Again”.

https://www.youtube.com/watch?v=z-6eC4_FFt8

Giovedì 17 luglio ore 21,15 tutti a COSA (S. Giorgio della Richinvelda, corte di Castelcosa) per i Concerti di Giuseppe Spedino Moffa (Molise) e Unavantaluna (Sicilia).

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!