Folclore a Blessano

6 Settembre 2013

BLESSANO. Danzando tra i popoli è una festa all’insegna dei sapori, dei colori e del folclore. Blessano è diventato negli anni un punto di riferimento per i gruppi folcloristici provenienti da tutto il mondo, a dimostrazione che la danza è una lingua comune a tutti i popoli; un grande veicolo di conoscenza culturale e umana. Il folclore friulano si fonde qui con le antiche tradizioni straniere, così come i piatti delle diverse culture enogastronomiche.

Giornata centrale della 13ma edizione del festival sarà sabato 7 settembre, a iniziare dal mattino, con la sfilata alle 10.30 di tutti i gruppi lungo le vie di Basiliano. Previsto il folclore anche in serata, alle 20.30, quando lo storico gruppo dei Danzerini Udinesi, presentati dall’attore Claudio Moretti, salirà sul palco di Blessano per confrontarsi con le danze dei gruppi provenienti da Slovenia, Slovacchia e Polonia, per un incontro fra culture musicali folk simili per la matrice popolare comune, che mantengono però la loro identità e peculiarità. Franc Ilec, il gruppo folcloristico sloveno, proporrà balli e coreografie che riproducono fedelmente le usanze e le tradizioni popolari della regione Dravsko Polje, da cui il gruppo proviene. I balli sono accompagnati da diversi strumenti quali fisarmonica, clarinetto, violino e contrabbasso, tamburo e tromba. Dalla Slovacchia, il Gruppo folcloristico Jadlovec, riprodurrà momenti di vita popolare, alternando balli più lenti (la Kruta), nella quale si inseriscono anche delle canzoni, a danze più movimentate (il Verbunk), una danza maschile che rappresenta la chiamata alle armi dei giovani, costituita da diversi passi accompagnati dal battito ritmico dei piedi. I canti e i balli vengono accompagnati dalle musiche dei violini, del contrabbasso, del cembalo, della fisarmonica e a volte dal clarinetto. Il Gruppo di danza e canto polacco Resovia Saltans, porterà a Blessano il proprio repertorio costituito da danze tradizionali con coreografie, costumi e musiche originali, arricchito da balli, canzoni le melodie provenienti sia dalle diverse regioni della Polonia, che dalle tradizioni di altri Paesi; vengono infatti proposte danze Russe e moldave, musiche delle etnie Lemko e Hutsul. Infine, il gruppo di danza folk di Blessano dei Danzerini Udinesi: nato nel 1963, fa parte dell’U.F.I. e dell’AGFF e vanta esibizioni in festival nazionali e internazionali; ha da sempre dato grande importanza alla ricerca delle radici culturali della danza friulana e anche degli stessi costumi indossati durante le esibizioni. Le danze del gruppo sono accompagnate da alcuni strumenti tipici come la fisarmonica, il “liron” o contrabbasso, il violino e il clarino.

A Danzando tra i Popoli, tutti gli spettacoli sono a ingresso libero. Inoltre sarà possibile degustare i prodotti tipici del territorio, ma anche le specialità che vengono da tutto il mondo, per una festa che valorizza le culture differenti da ogni punto di vista. Gli ospiti avranno così la possibilità di conoscere tanti prodotti tipici e piatti regionali. Novità di quest’anno, il chiosco che offrirà un confronto anche fra i piatti regionali e quelli dei paesi dei gruppi ospiti.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!