Ferite a morte a Monfalcone e poi a San Vito e Gemona

17 Novembre 2015

MONFALCONE. Ritorna nel circuito ERT Ferite a morte. Il progetto sul tema della violenza di genere firmato da Serena Dandini, dopo la tournee della scorsa stagione in cui è stato uno degli spettacoli più apprezzati dal pubblico, sarà ospite del Friuli Venezia Giulia per altre quattro date. Sul palco, dirette proprio da Serena Dandini con la collaborazione di Francesco Brandi, saliranno tre attrici conosciute dal pubblico teatrale e da quello televisivo: Lella Costa, Orsetta de’ Rossi e Rita Pelusio. Ferite a morte andrà in scena martedì 17 e mercoledì 18 novembre alle 20.45 al Teatro Comunale di Monfalcone, giovedì 19 novembre all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento (ore 20.45) e alle 21 di giovedì 10 dicembre al Teatro Sociale di Gemona del Friuli.

Teatro Asioli Correggio (RE) 1/11/2013 Lella Costa in: "FERITE A MORTE"Serena Dandini ha attinto dalla cronaca e dalle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”. Per una volta, sono loro a parlare in prima persona. Come in una Spoon River del femminicidio, ognuna racconta la sua storia attraverso il linguaggio della drammaturgia, giocato, a contrasto, su toni ironici e grotteschi. La scena teatrale è sobria: un grande schermo rimanda filmati ed immagini evocativi, la musica accompagna le donne a raccontare la loro storia assieme agli oggetti che hanno caratterizzato la loro tragica avventura.

Proprio nel segno della giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre), mercoledì 18 novembre, alle 18.30, nel Foyer del Teatro Comunale di Monfalcone, Lella Costa, Orsetta de’ Rossi e Rita Pelusio incontreranno il pubblico. L’incontro, a cura dell’Assessorato alla Cultura e di quello alle Pari Opportunità, è realizzato con la collaborazione di “Da donna a DONNA”, l’Associazione di Ronchi dei Legionari che si occupa di sostegno e assistenza alle donne che subiscono maltrattamenti o violenze di vario tipo (www.dadonnaadonna.org). L’ingresso all’incontro è libero.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!