Federalismo inutile

25 Agosto 2013

CORTINA D’AMPEZZO. Il federalismo è veramente la cura per tutti i mali italiani? Gennaro Sangiuliano svela, nel suo nuovo libro, “L’inutile federalismo” (Utet), i limiti storici e giuridici del modello autonomista italiano, paragonandolo ad altri, più riusciti, sistemi di decentramento europei. L’autore, vicedirettore del TG1, sarà ospite di UNA MONTAGNA DI LIBRI, la rassegna protagonista della stagione letteraria di Cortina d’Ampezzo, martedì 27 agosto, alle 18, al Parc Hotel Victoria di Cortina, lungo Corso Italia. Conduce l’incontro Ario Gervasutti.

Gennaro Sangiuliano, giornalista e scrittore, è vicedirettore del Tg1. Già vicedirettore di “Libero”, ha pubblicato numerosi libri tra cui, nel 2008, Giuseppe Prezzolini, l’anarchico conservatore, finalista al premio Acqui e vincitore del premio Dorso, e di Scacco allo Zar (Mondadori), vincitore del Premio Capalbio. Collabora al Domenicale de «Il Sole-24 Ore».

IL LIBRO. In questi vent’anni il federalismo in Italia è parso la cura di tutti i mali, capace di rimediare agli scompensi e di curare la crisi del sistema. Ma i recenti scandali e l’aumento verticale della pressione fiscale, che somma le tasse locali a quelle nazionali, mettono in crisi questa visione. Gennaro Sangiuliano parte da una rigorosa analisi di diritto comparativo per affondare la lama della riflessione nel pluridecennale “verbo” leghista. Con un’amara conclusione: se in Italia la pressione fiscale è oggi la più alta al mondo con la quota record del 55%, la sua esplosione avviene in corrispondenza dell’attribuzione di autonomia impositiva agli enti locali.

Argomenti correlati:

Condividi questo articolo!